Lazio - DOGANA di Civitavecchia: ci risiamo con la strumentalizzazione!

Civitavecchia -

Per principio non prestiamo spazio ad una polemica sterile che ogni tanto qualche organo di informazione locale fa propria ed alimentata da chi ignora o fa finta di ignorare la situazione in cui proprio la Direzione regionale ha messo la sua forte impronta in merito all’organico della Dogana di Civitavecchia.

 

MA, quando un attacco pilotato contro la direzione locale va a coinvolgere i Lavoratori allora non ci stiamo;

allora ci togliamo i sassolini:

 

1)    Intanto andrebbe chiesto al regionale, “stando alle voci”, perché a fronte di pensionamenti e trasferimenti nazionali di personale esperto non si sia dato luogo ad una mobilità regionale, se non anche intercompartimentale invece che bloccare il tutto: a noi risultano diverse disponibilità.

2)    Quei pochi colleghi arrivati da altre amministrazioni spesso, oltre a dover acquisire una certa professionalità, arrivano con ruoli subalterni a quello di funzionario quindi senza poter garantire determinate funzioni.

3)    I colleghi di Civitavecchia, sicuramente gli “anziani rimasti”, conoscono le procedure e non hanno alcuna intenzione di evitare i controlli, già esigui, previsti: NON SI GIOCA con la serietà e l’onestà dei Lavoratori; non ci sono procedure “scontate o facilitate!

4)    I circa 50 Tir che dovevano rifornire le navi crociera in circa 3 ore hanno concluso la pratica doganale, per cui non è il caso di enfatizzare sul fatto di “anticipare l’orario e disporre di maggior personale”: se aveste voglia e coraggio di ORGANIZZARE UN INCONTRO con le rappresentanze sindacali, vi potremmo spiegare quali debbano essere i rapporti tra le varie Autorità presenti nel

porto; quali siano le funzioni specifiche affidate alla Dogana; e vi potremmo spiegare che le pressioni lasciano il tempo che trovano: il personale della Dogana a Civitavecchia si guadagna lo stipendio svolgendo una serie di controlli, e non intende delegarli. Il personale, i colleghi hanno una DIGNITA’ e non si perderà per diventare marionette di qualche maxi manager!

5)    Ognuno nel porto ha un proprio ruolo, una funzione importante, e tutto serve al funzionamento.

Pertanto i consigli teneteli per voi, perché i nostri interlocutori giornalmente sono spedizionieri e

rappresentanti delle compagnie ai quali garantiamo, spesso ed oltretutto, l’accesso agli uffici anche senza averne diritto.

 

SI INVITA la stampa e quanti altri abbiano da lamentarsi sull’operato della Dogana di LASCIARE FUORI I LAVORATORI da questi tranelli e giochi di potere.

USB Pubblico Impiego - Agenzie Fiscali Lazio