Dogane e Monopoli: Definiti i criteri per le prossime progressioni economiche

Roma -

Si è finalmente conclusa la lunga trattativa che ha portato all’accordo per le circa 5000 nuove progressioni stabilite per il 2016.

La discussione sui criteri di attribuzione è stata lunga e laboriosa e certamente se ne sarebbero potuti individuare anche di migliori di quelli concordati. Ma, dopo l’assurdo orientamento della Ragioneria e della Funzione Pubblica che impone che la decorrenza non possa essere precedente al 1° gennaio dell’anno in cui viene definita la graduatoria, continuare a discutere significava non riuscire a portarle a termine entro l’anno.

E’ stato quindi necessario uno sforzo da parte di tutti (per noi lo è stato in particolare sugli incarichi valutabili per l’esperienza professionale) per arrivare ad un accordo che sbloccasse la procedura 2016e, di conseguenza, anche quella già prevista per il 2017, con il quale si chiuderà il ciclo di progressioni economiche per tutto il personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli in possesso del requisito di permanenza minima nell’attuale fascia economica.

Inoltre, oggi sono state firmate le graduatorie definitive delle progressioni 2015, per cui è presumibile che subito dopo l’estate i vincitori otterranno gli arretrati ed il relativo adeguamento degli stipendi.

 

In allegato gli accordi

 

USB Pubblico Impiego - Agenzie Fiscali