Dogane e Monopoli: Indennita, USB scrive al Direttore

USB scrive al direttore del Personale per l’estensione delle indennità previste per legge anche ai Lavoratori ex Monopoli.

Roma -

Sappiamo che, allo stato attuale, la riorganizzazione prevede l’unificazione funzionale solo per gli Uffici centrali e per quelli regionali, mentre l’attivazione degli UDM sarà valutata nella fase transitoria, prevista nella durata di 18 mesi.

Nel frattempo, ancorché allocati nello stesso stabile, dogane e monopoli continueranno ad essere separati, con la conseguenza che si crea una disparità di trattamento, in quanto gli uffici doganali ubicati in sedi disagiate sono destinatari delle indennità previste dalla legge 21 dicembre 1978, n. 852 (disagiata, metropolitana, confine), che non spetta invece ai colleghi dei monopoli.

Quindi, i lavoratori dei monopoli, benché siano collocati nella stessa struttura, benché facciano parte della stessa Agenzia e benché patiscano gli stessi disagi dei colleghi doganali, non possono percepire queste indennità poiché i criteri sono regolamentati dal CCNI e dalle determinazioni direttoriali che stabiliscono quali siano gli uffici delle dogane destinatari.

Per quanto riguarda gli Uffici Centrali e regionali invece, dove è stata già realizzata un’integrazione funzionale, riteniamo che non ci sia più alcun motivo per non estendere anche ai lavoratori degli ex Monopoli l’indennità previste dalla legge 21 dicembre 1978, n.852, così come modificate dal CCNI.

Abbiamo quindi scritto al nuovo Direttore del Personale per sollecitarne il riconoscimento.

USB Pubblico Impiego - Agenzie Fiscali