Lazio - Entrate, a Roma l’accertamento registro mette le ruote

Roma -

Dal 1° giugno 2019 l’attività di accertamento registro, proprio quella più attenzionata dai media ( “Striscia la notizia” docet) mette le ruote !!!

In nessuna parte d’Italia, ma solo a Roma avviene il miracolo trasformista!!!

Con la scusa dell’ “uniformità di comportamento” l’attività viene concentrata in una fantomatica “Area 2” istituita nel nuovo Ufficio Servizi Fiscali della Direzione Regionale Lazio, che affiancherà l’Area 1 deputata al controllo dell’autoliquidazione degli atti pubblici (ex USR per intenderci).

L’ Area 2 sarà “riempita” con il personale attualmente assegnato agli Uffici Territoriali di Roma e provincia.

Il personale per magnanima concessione, rimarrà ubicato nell’attuale sede di lavoro…fino a quando?; sarà alle dirette dipendenze del proprio Direttore Provinciale con l’organizzazione del lavoro demandata al Capo Ufficio dei Servizi fiscali, ma se i colleghi debbono assentarsi, occhio, non dimenticate il Direttore Territoriale che ha il compito di validare i giustificativi.

Ma per i colleghi confusi e disorientati da tutta questa filiera dirigenziale … ecco pronta una POER!!!

Peccato che nessuno sappia dove trovarla, … in quale sede albergherà?

Colleghi invisibili all’interno del proprio Ufficio, lasciati soli a svolgere un’attività complessa, senza possibilità di confronto …con un coordinatore (POER) impegnato a girare in tondo sul GRA ( in camper?) nel tentativo di raggiungere i funzionari nei vari Uffici.

Non è ben chiaro a chi giova questo ennesimo tentativo di riorganizzazione, ma una cosa è certa … chi ci rimette sono sempre e solo i Lavoratori !!!

USB Pubblico Impiego - Agenzie Fiscali Lazio