Argomento:

Agenzia del Demanio. Optanti: cosa c'è sotto l'albero di Natale?

Roma -

Il grande pressing che l’USAPI (RdB) e l’FLP stanno conducendo nei confronti dell’Agenzia del Demanio e del governo, ha portato all’inserimento ed all’approvazione nella finanziaria 2006 del comma 577, il quale dovrebbe mettere la parola fine ad oltre due anni di vessazione dei dipendenti “optanti” del demanio.

Comma 577 della legge finanziaria 2006

I dipendenti dell’Agenzia del demanio di cui all’articolo 30, comma 2-bis, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, relativamente ai quali non sono esaurite, alla data del 31 dicembre 2005, le procedure di trasferimento conseguenti all’esercizio del diritto di opzione di cui al medesimo articolo, transitano nei ruoli delle amministrazioni dello Stato per le quali gli stessi hanno esercitato l’opzione. Con decreto dirigenziale del Diparti-mento della funzione pubblica, su proposta dell’Agenzia del demanio, sentite le amministrazioni interessate, sono individuate le unità di personale destinate a ciascuna di tali amministrazioni nonché la data di decorrenza degli effetti giuridici ed economici del relativo transito.

 

Il condizionale è d’obbligo, vista la precisa volontà della parte pubblica di sfruttare questa situazione per “favorire” coloro che diritti non ne hanno, attraverso procedure non prive di fantasia, in danno dei tanti che, in standby da anni, stanno attendendo idonea collocazione.

 

In ogni caso, chiediamo agli Onorevoli Benvenuto, Grandi e Crisci (DS), alla Senatrice Magistrelli ed agli Onorevoli Squeglia e Lettieri (Margherita) ed all’ Onorevole Pistone (Comunisti Italiani), che ringraziamo ancora una volta per l’impegno profuso per ridare dignità a questa sfortunata categoria di dipendenti dello Stato, di non abbassare la guardia e di spingere ancor di più per far sì che questa vicenda si risolva nel più breve tempo possibile, con pari trattamento rispetto a tutti coloro che già sono stati ricollocati.

Ma ora è il tempo degli auguri.

Auguriamo a coloro che si ostinano ad inventarsi ostacoli che trovino sotto l’albero di Natale il dono della saggezza e desistano da qualsiasi atteggiamento e/o attività lesive, oltre che del personale optante, del buon governo dell’Agenzia del Demanio e della dignità dello Stato, tanto le magagne vengono sempre fuori!

 

Auguri ai Colleghi che già hanno trovato degna collocazione nell’amministrazione richiesta e doppi auguri ai tanti, troppi Colleghi che stanno ancora aspettando: per loro l’augurio che il 2006 si apra con l’agognato trasferimento ed una promessa: l’USAPI (RdB) e l’FLP non fermeranno le proprie iniziative di lotta fino a quando anche l’ultimo di loro non abbia avuto la collocazione che gli spetta!!!

 

QUESTO E’ IL MOMENTO DI SERRARE I RANGHI, PERCHE’ SOLO UNITI SI VINCE  AUGURI A TUTTI !!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni