Agenzia Dogane - Sugli interpelli passa la linea suggerita da RdB

Roma -

Il 30 luglio scorso RdB aveva scritto alla Direzione Centrale del Personale dell'Agenzia delle Dogane circa la necessità di rivedere le regole di interpello inerenti l'assegnazione di incarichi per posizioni dirigenziali.

 

In particolare si chiedeva all'amministrazione "[...] la soppressione dello sbarramento ad F3 [...] nonché l'apertura dei termini ai funzionari di fascia F1 e F2, negli interpelli attualmente in atto".

 

Dopo la pausa estiva è giunta la nota emanata dalla Direzione Centrale del Personale, che può essere scaricata in fondo alla pagina insieme con il testo integrale della nostra nota del 30 luglio.

 

Segnaliamo questo passaggio di particolare rilievo: "L'Agenzia ritiene che siano ora maturate le condizioni per consentire la partecipazione alle procedure di interpello anche dei funzionari di Terza Area posizioni retributive F1 e F2 in considerazione dell'intensa attività di formazione che in questi anni ha interessato anche il personale della Terza Area e della circostanza che lo stesso ha avuto modo di misurarsi con il regime di competenze trasversali che riguardano tutte le strutture dell'Agenzia. [...] In base a quanto sopra l'Agenzia provvederà alla riapertura dei termini delle procedure di interpello non ancora definite [...]".

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni