Agenzia Entrate - Carichi di lavoro e ristrutturazioni: ne possiamo parlare?

Roma -

Nel 2009 si inaugura una nuova provincia in Lombardia e alcuni uffici che gravitano intorno alle aree urbane interessate dalla ristrutturazione amministrativa (parliamo di Milano e Monza), rischiano di saltare.

Nel frattempo, sempre in assenza del Contratto Collettivo, l'Agenzia delle Entrate vara il piano aziendale triennale (2008-2010) per quanto riguardagli obiettivi di controllo. Tanto per cambiare, i carichi di lavoro aumentano nel triennio e rispetto al passato, in modo deciso.

 

Ne possiamo parlare? Per questo abbiamo scritto a chi di dovere. Ecco il testo della lettera.

 



Roma, 27 gennaio 2008

Al Direttore Generale dell'Agenzia delle Entrate, dott. Massimo Romano

Al Direttore Centrale del Personale, dott. Girolamo Pastorello

La scrivente organizzazione sindacale chiede che l'ordine del giorno della riunione del 28.01.2008 venga integrato con i seguenti punti:

  1. concertazione sui carichi di lavoro indicati nel piano aziendale 2008-2010 notificato alle organizzazioni sindacali il 23 gennaio scorso;
  2. approfondimento della questione inerente la creazione della nuova provincia di Monza che verrà attivata nel prossimo 2009.  


Qualora non fosse possibile modificare l'ordine del giorno si chiede che venga fissata una riunione per discutere sui piani aziendali, sui conseguenti carichi di lavoro e sulle ristrutturazioni in atto.

Si ringrazia.

p/ RdB-CUB Pubblico Impiego - Settore Agenzie Fiscali, Ermanno Santoro

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni