Agenzia Territorio - Finalmente un po' di soldi!

Roma -

Finalmente anche per i Lavoratori dell’Agenzia del Territorio si comincia a risentire dopo tempi di magra davvero lunghi “profumo di soldi”!

 

Ieri pomeriggio infatti abbiamo sottoscritto due accordi relativi al FPSRUP anno 2007 al fine di distribuire un’anticipazione del premio di produttività connesso al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenzia per l’anno 2007.

 

Il primo accordo in realtà è un verbale di intesa nel quale si prende atto delle cifre ad oggi disponibili per la relativa costituzione del Fondo 2007, il secondo, invece è il protocollo d’intesa che permette l’erogazione a tutti i Lavoratori in servizio nell’anno 2007 di un ammontare di 21.000.000. di euro che verrà corrisposto sulla base dei criteri usati per l’indennità di Amministrazione.

 

Naturalmente non possiamo esimerci dal sottolineare un punto di caduta di tale accordo, vedi nota a verbale, relativamente ai criteri relativi all’Indennità di Amministrazione parametrata su ogni singola fascia retributiva: il nostro obiettivo in prima battuta  è comunque quello dell’indennità unica di area perché, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, con il superamento delle mansioni superiori non è più possibile distinguere e pesare l’apporto individuale sulla base dell’appartenenza alla fascia economica piuttosto che all’area.

 

Comunque, l’Agenzia si adopererà affinché  nel mese di maggio i Lavoratori possano percepire in busta paga l’importo spettante.

 

Relativamente poi alle problematiche riguardanti il blocco dell’erogazione per molti uffici del budget 2004/2005, l’Agenzia ci ha informato che sta lavorando per la soluzione della questione  e che prevede di arrivare alla soluzione definitiva per la data del 7 aprile p.v.

 

Altro punto all’ordine del giorno della riunione era quello relativo all’organizzazione degli uffici: RdB ha manifestato grande perplessità a discutere dell’argomento in un momento particolare come questo.

 

Insomma ci sembra assolutamente inutile parlare di riorganizzazione e nuovo assetto, avendo sulla testa il peso del macigno “decentramento”: non abbiamo ritenuto corretto nei confronti dei Lavoratori affrontare un tema che dipende in maniera esponenziale dall’esito della vicenda DPCM e quant’altro.

 

Il numero 3 di Oltre le Colonne tutto dedicato al Territorio riassume e ribadisce le nostre posizioni alla luce degli ultimi eventi.

 

La lotta continua!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni