Agenzia Territorio - Intervenire subito contro il decentramento!

Roma -

 

Con la lettera che pubblichiamo integralmente, abbiamo richiesto al Direttore dell’Agenzia del Territorio di intervenire prontamente contro il Polo Catastale sperimentale del Comune di Montichiari (Brescia) che sta facendo gestire le funzioni catastali a sei liberi professionisti.

 

Noi continuiamo a vigilare e a fare tutto il possibile per bloccare il decentramento anche dove è già partito e per ribadire che la banca dati catastali può essere usata da chiunque ma deve essere aggiornata e modificata SOLTANTO dai Lavoratori dell’Agenzia del Territorio.

 

 

 

Se siete a conoscenza di altre anomalie di Poli Catastali o Poli Comunali segnalatele prontamente a RdB all’indirizzo info@agenziefiscali.rdbcub.it che faremo il possibile per segnalare ed intervenire per bloccare l’assurdità di questo decentramento.

 

RdB è dalla parte dei Lavoratori e dei Cittadini contro l’inutile e costoso decentramento.

 

 

Qui di seguito il testo della lettera inviata al dott. Mario Picardi

 


Roma, 26 maggio 2008          

All’Ing. Mario Picardi Direttore dell’Agenzia del Territorio - ROMA

 

Oggetto: Decentramento delle funzioni catastali ai Comuni. Richiesta d’intervento dell’Agenzia del Territorio contro l’illegittimo comportamento del Polo sperimentale di Montichiari (Brescia)

 

La nostra Organizzazione Sindacale le scrive per metterla al corrente del comportamento illegittimo del Polo sperimentale di Montichiari (BS) che in spregio alla normativa vigente fa gestire le funzioni catastali a sei liberi professionisti.

 

Le chiediamo quindi di intervenire prontamente per far cessare questa anomalia che passa il Catasto in mano a soggetti privati che, tra l’altro, sono chiamati a controllare e modificare dati di loro clienti o di professionisti loro colleghi creando un’assurda ed inaccettabile situazione che occorre risolvere immediatamente.

 

La qualità e la correttezza dell’aggiornamento della banca dati catastale deve essere garantita dell’Agenzia del Territorio e se questo non avverrà si realizzerà lo smembramento e la distruzione del Catasto Italiano, così come da tempo paventato dalla nostra organizzazione sindacale.

 

E’ arrivato il momento di dimostrare che l’Agenzia ha le capacità per far rispettare ai Comuni le “regole del gioco” , verificando la qualità del dato, il rispetto della tempistica di evasione delle pratiche e restando un punto centrale per la lotta all'evasione fiscale.

 

Gradiremmo inoltre che l’Agenzia si esprimesse contro l’infamante articolo del “Giornale di Brescia” del 16 marzo 2008 (che si allega) in cui il giornalista lascia intendere che i lavoratori dell’Agenzia del Territorio di Brescia aggiornano il Catasto senza effettuare alcun controllo contribuendo a mantenere la banca dati catastale in pessime condizioni.

 

Secondo RdB la situazione di Montichiari non è un caso isolato e le chiediamo di inviare controlli in tutti i poli catastali attivi per riscontrare anomalie procedurali o comportamenti illegittimi al fine di ribadire e chiarire che il Catasto è e rimarrà nazionale sotto il controllo vigile e attento dell’Agenzia del Territorio.

p RdB/CUB PI Agenzie Fiscali, Paolo Campioni

                                    

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni