Agenzie Fiscali - Più risorse nelle Convenzioni per pagare prima i lavoratori

USb rilancia la proposta di armonizzare il finanziamento dei Fondi, unificando nello schema convenzionale la quota incentivante e le risorse aggiuntive calcolate presuntivamente

Roma -

Abbiamo scritto al ministro Tremonti e ai direttori delle Agenzie Fiscali per aprire un confronto per modificare il sistema che finanzia il fondo del personale in modo da avere risorse certe e pagamenti più immediati per i lavoratori.

 

"In prossimità della stipula delle Convenzioni annuali tra Ministero e Agenzie Fiscali, che quest’anno è stata prorogata a giugno, crediamo sia necessario affrontare e superare un’anomalia che ci portiamo dietro sin dalla nascita delle Agenzie.

 

La Convenzione fissa obiettivi e indirizzi dell’attività istituzionale delle Agenzie e stabilisce la quota di produttività, ex art. 59 della L. 300/99, da erogare ai lavoratori per il loro raggiungimento, stabilendo altresì le modalità di monitoraggio, di verifica dei risultati e i tempi di corresponsione.

 

Gran parte delle risorse che attualmente retribuiscono la produttività dei lavoratori delle Agenzie, ovvero le risorse derivanti dal “comma 165”, non rientrano però nello schema convenzionale essendo assegnate con decreto ministeriale.

           

Gli impegni in Convenzione, al riguardo, si limitano al trasferimento delle risorse non appena disponibili. L’assenza di certezza dei tempi e degli importi crea non pochi ostacoli alla contrattazione integrativa e i Lavoratori vengono retribuiti con almeno due anni di ritardo rispetto all’anno di riferimento della Convenzione.        

 

Se il Governo è in grado di stabilire con un documento di programmazione economica quinquennale quali sono le previsioni di bilancio, in entrata e in uscita, crediamo che allo stesso modo una previsione del genere possa essere estesa anche allo schema convenzionale, così da collegare ai risultati da raggiungere tutte le quote incentivanti la produttività.

 

Rinnoviamo pertanto l'invito, già formulato in passato, di prevedere un’apposita sessione negoziale per affrontare l’argomento e trovare le soluzioni idonee a modificare il sistema di finanziamento del salario accessorio dei Lavoratori del comparto delle Agenzie Fiscali e renderlo più solido, più stabile, più tempestivo."

 

Scarica la lettera inviata in fondo alla pagina.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni