Agenzie Fiscali - Terapie salvavita: RdB chiede uniformità nell'applicazione della norma

Roma -

La scrivente chiede di verificare che presso gli uffici territoriali delle  amministrazioni in indirizzo sia assicurata la corretta applicazione della norma contrattuale relativa alla modalità di corresponsione della retribuzione in caso di terapie salvavita, per i giorni successivi al ciclo curativo.

 

Risulta infatti che siano state date in talune circostanze delle interpretazioni restrittive che non trovano giustificazione nelle disposizioni contrattuali. Peraltro, sulla materia è intervenuta di recente anche la legge n. 133/2008 (articolo 71, comma 1) che ha confermato l'obbligo di applicare il trattamento retributivo più favorevole al lavoratore anche per il periodo immediatamente successivo alle terapie salvavita, ove ne ricorrano i presupposti.

 

Si chiede pertanto alle  amministrazioni in indirizzo di volersi attivare, in accordo con le organizzazioni sindacali di comparto, per consentire una corretta e uniforme applicazione della norma contrattuale sul territorio nazionale.  

 

Cordiali saluti.

 

p/RdB-CUB Pubblico Impiego - Settore Agenzie Fiscali, Stefania Lucchini

 

Scarica il documento in fondo alla pagina

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati