Calabria - La Direzione regionale fa accordi con sé stessa e le organizzazioni sindacali chiedono l'intervento dei massimi vertici

Catanzaro -

Le scriventi OO.SS., denunciano che, malgrado sia stata posta una pregiudiziale, sia a livello regionale che a livello nazionale, con documenti unitari a firma di tutte le OO.SS. (ad esclusione della Cisl), con richiesta di rinvio dell’attivazione degli Uffici Provinciali di Cosenza e Reggio Calabria,  il designato Direttore dell’Ufficio Provinciale di Reggio Calabria, ha convocato per ieri pomeriggio una riunione sindacale sulla prossima apertura dell’Ufficio Provinciale, con una nota inviata nella stessa giornata e non a tutte le OO.SS..

Il Direttore Scortecci, benché all’incontro fosse presente solo una sigla e alcuni rappresentanti delle RSU, ha dato corso ugualmente alla riunione, arrivando, pare, ad un “accordo” con i presenti.

In coerenza con quanto già deciso a livello regionale e nazionale, le scriventi OO.SS. dichiarano nullo l’eventuale accordo, riservandosi l’attivazione dell’art. 28 nei confronti della Direzione Regionale e del Direzione Provinciale, e rimandano qualsiasi decisione allo sblocco della vertenza tutt’ora in atto all’Ufficio Provinciale di Catanzaro.

 

Scarica in fondo alla pagina la nota unitaria sottoscritta da RdB, Cgil, Uil, Salfi, Flp

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni