Calabria - La Direzione regionale fa accordi con sé stessa e le organizzazioni sindacali chiedono l'intervento dei massimi vertici

Catanzaro -

Le scriventi OO.SS., denunciano che, malgrado sia stata posta una pregiudiziale, sia a livello regionale che a livello nazionale, con documenti unitari a firma di tutte le OO.SS. (ad esclusione della Cisl), con richiesta di rinvio dell’attivazione degli Uffici Provinciali di Cosenza e Reggio Calabria,  il designato Direttore dell’Ufficio Provinciale di Reggio Calabria, ha convocato per ieri pomeriggio una riunione sindacale sulla prossima apertura dell’Ufficio Provinciale, con una nota inviata nella stessa giornata e non a tutte le OO.SS..

Il Direttore Scortecci, benché all’incontro fosse presente solo una sigla e alcuni rappresentanti delle RSU, ha dato corso ugualmente alla riunione, arrivando, pare, ad un “accordo” con i presenti.

In coerenza con quanto già deciso a livello regionale e nazionale, le scriventi OO.SS. dichiarano nullo l’eventuale accordo, riservandosi l’attivazione dell’art. 28 nei confronti della Direzione Regionale e del Direzione Provinciale, e rimandano qualsiasi decisione allo sblocco della vertenza tutt’ora in atto all’Ufficio Provinciale di Catanzaro.

 

Scarica in fondo alla pagina la nota unitaria sottoscritta da RdB, Cgil, Uil, Salfi, Flp

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati