Campania - Entrate, l'Agenzia dalla memoria corta: rispettiamo la professionalità

Napoli -

Al centro delle motivazioni della mobilitazione aperta nelle Agenzie Fiscali c'è la miope scelta di non investire in assunzione del personale. Accade così che all'Ufficio Provinciale del Territorio di Napoli per sopperire alle carenze di organico al Front Office si chieda di utilizzare lavoratori calpestando le loro professionalità.

Nella nota inviata alla Direzione Centrale del Personale, alla Direzione Regionale Campania e all'UPT di Napoli abbiamo evidenzato tutte le incongruenze di questa scelta ricordando come l'Amministrazione abbia già penalizzato in maniera eccessiva i lavoratori.

Nel tempo, infatti, l'Agenzia si è sempre preoccupata solo ed esclusivamente di una parte del personale, quella di dirigenti e POER, dimenticando tutti gli altri a cui continuano ad aumentari carichi di lavoro e a diminuire il salario.

Occorre rovesciare il tavolo ed invertire TUTTI insieme questa tendenza per rimettere al centro le necessità della maggior parte del personale.

In tutti i settori dei nostri uffici ci sono problemi simili a questo ed è solo unendo le lotte che è possibile risolverli tutti insieme.

Ed ora mobiliotazione!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni