Argomento:

Comunicato Comitati IV settimana

Nazionale -

Il 5 dicembre, presso la sede Coop di Roma, si è tenuta la  2° riunione tra la delegazione Coop costituita dai Sigg. Loris Ferini e Vincenzo Santaniello e quella del Coordinamento dei Comitati per la 4° settimana costituita dai sigg. De Russis Vito, Fabbris Gianni, Lo Mastro Pino,Miliucci Vincenzo, Provenzano Mimmo, Scivoletto Concetto, a fronte delle risposte che la Coop si è impegnata a fornire in merito alla vertenza contro il carovita, aperta dal Coordinamento dei Comitati per recuperare il potere d'acquisto nella 4° settimana , a partire da quella che precede il Natale 2005.

Da parte Coop la disanima della formazione dei prezzi è stata dettagliata ed esauriente e il Coordinamento prende atto delle scelte Coop :

1) di andare incontro alle esigenze dei cittadini mettendoli nella condizione di compensare meglio le difficoltà della 4° settimana , proponendosi di realizzare una riduzione dei prezzi allo scaffale  valida tutto l'anno (concentrati su un paniere di abituali consumi);

2)di produrre una sistematica riflessione sull'intero comparto ortofrutticolo intesa a realizzare la " filiera corta " all'insegna della qualità, privilegiando il prodotto stagionale e locale e andando incontro ai produttori sul territorio e alle loro esigenze di veder acquistati ad un prezzo renumerativo i loro prodotti: l'intera materia sarà oggetto di un successivo incontro tra Coop e Coordinamento.

Arrivando al dunque il Coordinamento, nel mentre riconosce agli interlocutori la serietà del metodo adottato e l'apprezzamento per le
strategie illustrate, al contempo constata la disponibilità della Coop di corrispondere alle richieste  del Coordinamento in merito alla riduzione dei prezzi,  formulate su un paniere concordato di circa 50 voci (più alcune specificatamente natalizie) che verrà predisposto e pubblicizzato alla vigilia della settimana di lotta al carovita prevista dal 17 al 23 dicembre.

Alla 3° mobilitazione nazionale del Carovita Day prenderanno parte circa 100 città, dove i " Comitati per la 4° settimana" produrranno iniziative articolate tese alla riduzione dei prezzi e al recupero del reddito. Nei confronti di alcune catene di supermercati, che tutt'ora si ostinano ad ignorare il disagio e la protesta, ed a rifiutare il confronto per l'approccio alla riduzione dei prezzi tenuto conto dei problemi
suscitati dal mancato potere di acquisto della 4° settimana, verranno sollecitate iniziative di sciopero, dissuasione e boicottaggio della spesa .

Durante la settimana contro il carovita, dal 17 al 23 dicembre sono
previste vendite  a prezzi calmierati di prodotti locali e/o biologici
in luoghi-piazze adeguati per l'occasione, da parte di contadini e loro associazioni che aderiscono al movimento di lotta dei " Comitati per la 4° settimana".

Il Coordinamento sta sollecitando le Istituzioni centrali e le Amministrazioni locali a farsi carico con  impegno e determinazione del "problema Carovita" nella sua complessità, potendo intervenire con mezzi efficaci e duraturi al fine di contribuire a risolvere le enormi difficoltà causate alla popolazione meno abbiente dalla perdita del potere di acquisto della 4° settimana.

Roma, 7 dicembre 2005

Coordinamento Comitati per la 4° settimana

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni