Piemonte – Entrate, disconnessione distributori automatici presso gli Uffici del Piemonte, USB interviene presso la DR

Torino -

A seguito del disagio manifestato da Lavoratrici e Lavoratori di diversi UU.TT., pubblichiamo la Nota che USB ha inviato alla Direzione Regionale del Piemonte in merito all'avvenuta disconnessione di distributori automatici presso gli Uffici del Piemonte:

Al Direttore Regionale Piemonte

e p.c.

Al Settore Gestione Risorse Ufficio Risorse Materiali

della Direzione Regionale del Piemonte

Ai Referenti per le Relazioni Sindacali

della Direzione Regionale del Piemonte

 

OGGETTO:  Disconnessione distributori automatici presso gli Uffici del Piemonte -  Concessione del servizio di installazione e  gestione di distributori automatici di  bevande, merendine e snack (cd. Break-point)

Con nota n. 362855 del 25/11/2020, la Direzione Centrale Amministrazione Pianificazione e Logistica ha comunicato che, a seguito dell’emergenza epidemiologica e della riduzione degli accessi negli uffici dell’Agenzia, la Società concessionaria del servizio avrebbe registrato un calo del proprio fatturato. 

Con nota n. 0055355 del 11/12/2020, la Direzione Regionale del Piemonte rendeva noto che la Società IVS Italia e la Direzione Centrale avrebbero convenuto, in accordo, di porre in essere le seguenti misure al fine di rideterminare le condizioni di equilibrio economico:

  • l’esenzione per il concessionario dal versamento dei canoni dovuti a decorrere dal mese di Marzo 2020;
  • la riduzione del numero complessivo dei distributori automatici, con rimozione o distacco dalla rete elettrica di alcuni di essi, individuati in relazione al ridotto livello di consumi erogati.

Di seguito un elenco degli UU.TT. (come da Vs. nota dell’11/11/2020) che hanno subìto la riduzione del servizio di ristoro, causa disconnessione o rimozione dei distributori:

VEDI ELENCO ALLEGATO

Sempre con nota n. 0055355 del 11/12/2020, la Direzione Regionale del Piemonte comunicava che le apparecchiature scollegate non rimosse, avrebbero potuto essere oggetto di eventuale riutilizzo alla scadenza contrattuale prevista per il 21 febbraio 2021, entro la quale la DR avrebbe dovuto ridefinire condizioni economiche e numeri in relazione all’evolversi della situazione di emergenza e ai flussi di presenza.

**

Con riferimento alla concessione in oggetto, la scrivente O.S. intende pertanto rappresentare quanto segue in relazione a criticità emerse presso diversi UU.TT. del Piemonte:

la disconnessione/rimozione dei macchinari ha comportato non solo la riduzione generale di un servizio necessario per i dipendenti, ma per alcuni UU.TT. la totale assenza di punti di ristoro presso il luogo di lavoro, traducendosi in un disagio (anche economico) per il personale coinvolto, costretto ad approvvigionarsi presso gli esercizi commerciali della zona circostante di prodotti (acqua, caffè, snack, ecc.) che in precedenza venivano erogati dai distributori automatici.

Sulla base di quanto sopra, riteniamo opportuno sottolineare come qualsiasi valutazione economico/finanziaria legata al livello dei consumi registrati, da cui possa discendere una riduzione complessiva dei servizi erogati, debba necessariamente contemperare l’esigenza di economicità manifestata dalla società concessionaria, con il diritto del personale di tutti gli UU.TT. ad usufruire di un servizio dato in concessione.  Crediamo pertanto che la riduzione operata avrebbe dovuto tener conto di livelli minimi di prestazione da assicurare presso ogni singolo U.T. del Piemonte.

Con la presente volgiamo inoltre evidenziare come le decisioni assunte nel corso del 2020, risentissero delle misure adottate in quella precisa fase storica al fine del contenimento dell’epidemia da Coronavirus (Lockdown, sistema a “zone”, smartworking quale forma ordinaria di prestazione lavorativa).

Allo stato attuale rileviamo, tuttavia, che l’evolversi della situazione epidemiologica e dei relativi strumenti di contenimento, unitamente a gli effetti del D.P.C.M. del 23 settembre 2021 (che stabilisce, dal 15 ottobre, la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa in presenza), comportano nuove condizioni di accesso agli Uffici e pertanto maggiore richiesta di servizi di ristoro.

La scrivente O.S. chiede pertanto a codesta Direzione Regionale quali azioni positive abbia intrapreso, o intende porre in essere, al fine di ripristinare un servizio di ristoro con distributori automatici presso tutti gli UU.TT. del Piemonte.

In attesa di riscontro urgente,

Cordiali saluti

USB-P.I. Agenzie Fiscali Piemonte

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati