Dogane e Monopoli - Progressioni e dotazione organica

Roma -

Abbiamo ricevuto dall’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli due importanti informative, che trovate in allegato, sulla rimodulazione delle dotazione organiche e sulla pubblicazione delle graduatorie degli sviluppi economici 2010.

Dotazione organica

Dopo anni di tagli alle dotazioni organiche non possiamo che accogliere con soddisfazione la nuova rimodulazione. Infatti, ricollocando le carenze nelle posizioni iniziali di accesso alle Aree, a fronte delle cessazioni avvenute invece nelle posizioni economiche superiori, è stato possibile rideterminare in aumento, da 12529 a 12584, la dotazione organica a parità di spesa complessiva.

Considerando il personale effettivamente in servizio la carenza complessiva si dovrebbe attestare intorno alle 1200 unità.

E’ evidente che per passare dalla teoria ai fatti bisognerà effettivamente coprirli quei posti. Per farlo c’è l’assoluta necessità di abbandonare la politica miope della e investire nella riqualificazione dei Lavoratori dalla seconda alla terza area e in  nuove assunzioni in seconda area, che mancano da tempo immemore.

Non riteniamo opportuno in questa fase commentare emendamenti alla legge di stabilità che potrebbero portare delle novità su questo tema e su cui in questi giorni è scattata, da parte delle altre OO.SS del settore, la corsa a metterci il cappello. Torneremo sull’argomento quando l’iter legislativo sarà concluso.

Sviluppi economici

Oggi saranno pubblicate le graduatorie degli sviluppi economici 2010.

Questo dovrebbe consentire gli inquadramenti nelle nuove posizioni economiche, e il pagamento degli arretrati, per le fasce non coinvolte da situazioni di pari merito.

Per gli altri occorrerà attendere lo svolgimento delle prove per i pari merito, che purtroppo non è stato possibile eliminare a causa del fallito tentativo di giungere ad un accordo di interpretazione autentica all’Aran.

La nostra priorità sarà ora quella di riprendere il percorso di progressioni economiche bruscamente arrestatosi dopo il 2010 (a causa di assurdi interventi normativi che in nome di fantomatici risparmi di spesa hanno bloccato un istituto autofinanziato) affinché lo sviluppo economico venga riconosciuto a tutto il personale che è rimasto escluso da quest’ultima tornata.

Scarica le note ella Direzione Centrale in fondo alla pagina.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni