Dogane: L'iscrizione all'albo la deve pagare l'Amministrazione!

Roma -

 

Con la sentenza n. 7776/2015 la Corte di Cassazione ha finalmente chiarito come il pagamento della tassa annuale di iscrizione all’albo per i dipendenti che svolgono la propria attività professionale nell’interesse esclusivo dell’Amministrazione debba gravare sull’Amministrazione stessa.

 

La questione riguarda anche alcune categorie di dipendenti di questa Agenzia, tra cui chimici e ingegneri che da anni svolgono il loro compito con impegno e professionalità, come del resto gli altri loro colleghi doganali, con l’aggravio di dover sostenere le spese di iscrizione annuale agli ordini.

 

Abbiamo chiesto che l’Agenzia si faccia finalmente carico sia delle spese che i professionisti dipendenti dovranno sostenere per l’iscrizione annuale agli albi professionali, sia di quelle già sostenute, coerentemente con il principio stabilito dalla Corte di Cassazione nella sentenza in oggetto per cui "se tale pagamento viene anticipato dal dipendente nell'interesse esclusivo del datore di lavoro deve essere rimborsato, onde evitare per il dipendente una vera e propria "diminuzione patrimoniale".

 

Scarica in fondo alla pagina la nota inviata all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni