Dogane Parma e Piacenza. La valigia si è trasformata in una 24 ore

Bologna -

Si è chiusa una vicenda iniziata più di 3 anni fa e che negli ultimi progetti della Direzione Regionale, ha rischiato di far fare la valigia massicciamente ai lavoratori dell’Utf di Parma verso l’istituendo Ufficio Unico di Piacenza.

Lo diciamo subito in modo chiaro: quest’accordo ci soddisfa, ma non appieno e lo abbiamo sottoscritto solo dopo averlo sottoposto ai lavoratori dell’Utf di Parma.

La soluzione ci sembragravare troppo semplicisticamente sui lavoratori.

Prendendo atto delle assicurazioni in merito all’imminente arrivo all’ufficio di Piacenza di 3 nuove unità di personale grazie alla mobilità intercompartimentale che avevamo sollecitato in una lettera unitaria, RdB ha proposto di agire con una rimodulazione degli obiettivi e dei carichi di lavoro 2007 in base alle effettive capacità numeriche e di formazione dei 2 istituendi uffici di Parma e Piacenza.

Insomma, volendo si potevano cercare altre soluzioni. Volendo.

Ma siamo soddisfatti, perché abbiamo invertito la rotta… e non è stato per niente facile.

All’inizio della trattativa, ci siamo trovati quale unica forza regionale ad opporci al piano della Direzione Regionale ed alla sua previsione di distacchi in dosi massicce e prolungate.

Adesso quest’accordo, definito mentre con tutte le altre OOSS avevamo chiesto ed ottenuto unitariamente una pausa per ridefinire il piano nazionale di attivazione degli uffici unici: al di là del merito dell’accordo, a che servono le richieste unitarie?

Abbiamo evitato il pericolo di costituire un precedente nazionale in tema di distacchi e mobilità coatta, ribadita dal nuovo recentissimo accordo nazionale che RdB, purtroppo unica Organizzazione, davvero non ha potuto condividere.


Scriveteci : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet


Vuoi ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni?CLICCA QUI: iscriviti alla Mailing List


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni