Emilia Romagna - Entrate … e allora iniziamo a pagare

Rimini -

Con soddisfazione abbiamo accolto le parole del Direttore Regionale sul buon andamento dell’Ufficio Territoriale di Rimini e soprattutto sul lavoro svolto dai colleghi impegnati al front-office.

 

Consapevoli che da sempre tutto il personale della DP di Rimini ha dimostrato la massima disponibilità permettendo il raggiungimento degli obiettivi di anno in anno sempre più sfidanti a fronte di una perenne carenza dì personale, dato che il sistema di ripartizione del salario accessorio (FPS) prevede il pagamento delle quote con ben 2 anni di ritardo rispetto al lavoro già svolto per il personale, in evidente disparità di trattamento con il pagamento degli incarichi di responsabilità ex art. 17 e 18 CCNI che avviene mensilmente in busta paga, a fronte degli ottimi risultati raggiunti dal personale addetto al front-office (registrando i migliori tempi medi di attesa per il contribuente in regione) ed in attesa della conclusione della trattativa locale per la ripartizione della quota di incentivazione del personale della DP addetto ai servizi al contribuente, che prevede la corresponsione con cadenza trimestrale, la USB chiede che possa essere liquidata al più presto, in modalità di acconto, la quota relativa ai primi 2 trimestri con un importo fisso orario di € 1,00 lordo, tenendo conto della volontà dello stesso personale interessato, espressa più volte in assemblea e come riportato in trattativa anche dalle RSU, conteggiando esclusivamente le ore di servizio svolte agli “sportelli”.

 

Un riscontro positivo della presente richiesta da parte della Dirigenza evidenzierebbe un effettivo riconoscimento, al di là delle belle parole espresse, del lavoro svolto con il massimo impegno dai lavoratori interessati.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni