Emilia-Romagna - Entrate, i rientri a Reggio Emilia dal 15 settembre

Reggio Emilia -

Si é appena concluso il confronto sindacale che ha visto la trattazione dei temi riferibili ai maggiori rientri del personale in Ufficio dopo il 15 settembre, maggiori aperture degli UU. TT. al pubblico e misure preventive e sicurezza per lo svolgimento delle attività esterne. 
Dalla ricognizione effettettuata dall'amministrazione apprendiamo che i colleghi hanno come di seguito manifestato la propria volontà rispetto al rientro in Ufficio:
- Area Staff:  6 colleghi  rientrare al 100%, 11 continuare in lavoro agile;
- Area controlli:  8 colleghi rientrare al 100%, 49 continuare in lavoro agile;
- Area legale: 2 colleghi rientrare al 100%, 21 continuare in lavoro agile;
- Uffici Territoriali: 20 colleghi rientrare al 100%, 52 continuare in lavoro agile;
- UPT :3 colleghi rientrare al 100%, 29 continuare in lavoro agile.

Oltre i numeri il raggionamento si é sviluppato anche sulle modalità di come organizzare il lavoro agile. A tal proposito é stato stabilito il principio della rotazione ovvero tutti i colleghi che svolgono attività definite smartabili possono richiedere di lavorare in modalità agile e a tal proposito saranno previsti i rientri settimanali (circa due) da concordare con il proprio responsabile. 

Dai rientri sono esclusi le lavoratrici e i lavoratori fragili. 

Come USB abbiamo fatto presente che i maggiori rientri e l'ampliamento delle aperture al pubblico devono ben conciliarsi con il protocollo sicurezza firmato con il Ministro in data 24.7.20.

Sarà garantito il distanziamento fisico, la presenza del gel igenizzante, la distribuzione dei Dpi, l'ordinazione dei termoscanner. 

Le aperture al pubblico degli UU. TT. saranno di cinque giorni ad esclusione del pomeriggio. Sarà garantita la turnazione di massimo tre giorni di sportello per collega a settimana per chi non ha manifestato volontarietà maggiore in passato. Per i colleghi che dovranno ricevere pubblico per i contraddittori ci saranno spazi dedicati forniti di materiale igenizzante. 

Rispetto alle attività esterne si siglerà a breve un protocollo che prevederà le misure di prevenzione e sicurezza. Dal confronto è emerso che saranno riconducibili solo alle udienze e a eventuali sopralluoghi di terreni e fabbricati. Tutte, quindi, attività programmabili e coordinabili. Come da protocollo del 28.07.20 siglato con la Direzione Centrale, abbiamo chiesto che venissero interessati prioritariamente i volontari. 

È confermata la sospensione di verifiche, accessi brevi e altre attività esterne. 

La riunione è terminata chiarendo che i colleghi che rientreranno al cento per cento in Ufficio riprenderanno il proprio profilo orario (salvo richiesta di modifica) antecedente al lavoro agile. Sarà garantita la maggiore flessibilità  di due ore prevista dall'accordo regionale firmato in data 23.02.20 e riferita ai genitori con figli minori di 14 anni. 

Vi terremo informati.

Un saluto e a presto

USB PI Agenzie Fiscali Emilia-Romagna 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati