Emilia Romagna - Entrate, il nuovo direttore regionale e i nostri post-it

Bologna -

Il 16 febbraio si è tenuto il primo incontro con il nuovo Direttore Regionale dott. Di Geronimo che ha voluto incontrare le delegazioni regionali dei sindacati per un primo incontro di presentazione. è stata un'occasione per, sì fare, le presentazioni di circostanza, ma anche nel nostro caso ribadire le posizioni dell'USB e richiedere al più presto la soluzione di alcune problematiche.

 

a) mobilità regionale ed interpelli: abbiamo chiesto chiaramente che venga superato il vincolo del limite temporale del biennio come stabilito in un vecchio accordo (non siglato da USB) e di attuare una procedura di mobilità al più presto e soprattutto di bandire nuove procedure ogni qualvolta ci sarà l'assunzione di nuovo personale. infatti è con piacere che abbiamo appreso che a breve verranno assunti 1.100 nuovi funzionari, e come ha tenuto a precisare il neo Direttore, da voci di corridoio, ci potrebbero essere anche ulteriori 800 assunzioni, queste ultime necessarie per rispettare quel "turn-over" capestro che prevede un nuovo assunto ogni 5 pensionati! per queste ragioni abbiamo richiesto che vengano anche definite le cd. piante organiche di ogni DP della regione, per avere finalmente anche una fotografia reale delle esigenze effettive di ogni ufficio locale.

In quest'ottica abbiamo ribadito che i vari interpelli non possono costituire la via di fuga per ovviare alla mancanza di una trasparente e periodica procedura di mobilità regionale. è stato inoltre anche nuovamente richiesto che in occasione delle nuove assunzioni venga ribaltato il criterio di assegnazione dei nuovi colleghi nelle strutture delle DP, dando maggiore considerazione agli Uffici Territoriali, soprattutto nei front-office, invertendo le priorità degli Uffici Locali, sia per alleggerire le criticità che da sempre affliggono i colleghi impegnati al pubblico, sia per far sì che in effetti "gli sportelli" siano l'immagine, la bella copertina che l'Agenzia può mostrare con orgoglio.

 

b) ruolo dei funzionari responsabili del procedimento: sulla scorta delle direttive di alcune Direzioni Regionali, come Lazio o Sardegna, e di alcune iniziative poste in essere in alcune DP emiliano romagnole, si è chiesto di procedere a rendere uniforme le singole organizzazioni e prestabilire chiaramente la corretta dicitura da riportare sugli accertamenti.

 

c) accorpamento Agenzie Entrate/Territorio: questo resta un tema che usando le stesse parole del dott. Di Geronimo rappresenta "una vicenda singolare" per cui "le stesse notizie che trapelano sono poche anche per gli stessi Direttori Regionali". l'augurio stesso del direttore è quello che almeno entro primavera ci possa essere qualche "aggiornamento significativo".

 

d) sanzioni disciplinari: la USB ha posto sul tavolo anche la questione del collega di Ferrara che dopo aver vinto la causa dinanzi al Giudice del Lavoro ha visto la sentenza impugnata dalla stessa Amministrazione.

 

questi i nostri post-it affissi sulla lavagna del neo-direttore. i nostri bei pro-memoria fluorescenti che diventeranno la cartina di tornasole dell'operato del nostro nuovo dirigente, che, dobbiamo necessariamente ammetterlo, ci ha fatto un'ottima impressione. l'augurio è che nel rispetto dei propri ruoli si possano finalmente ripristinare delle relazioni sindacali che siano effettivamente tali.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni