Emilia Romagna - Entrate, lavoratori tra l'incudine e il martello

Rimini -

Oggi, martedì 12 febbraio, si è svolta una partecipata assemblea dei dipendenti dell'Agenzia delle Entrate della DP di Rimini, indetta dall'USB (maggior sindacato rappresentativo a livello locale) con l'intento di portare l'attenzione, dell'opinione pubblica, sulla delicatezza del ruolo sociale che svolgono i funzionari delle Agenzie Fiscali e  per sollecitare la stessa Amministrazione a modificare la propria politica che continua a mortificare il salario, i diritti e la dignità degli stessi lavoratori.

In un contesto storico economico-finanziario così grave ci troviamo ancora una volta tra l'incudine del contribuente (che comunque si sente legittimato a considerarsi vessato) e il martello di un'amministrazione fiscale che, a fronte del raggiungimento di obiettivi monetari e numerici sempre più sfidanti, continua a negare salario e diritti.

Per queste ragioni il personale ha sottoscritto una mozione indirizzata alle Direzioni centrali e regionale che trovate in allegato.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni