Emilia-Romagna, Entrate mobilità regionale e nuove assunzioni

Bologna -

Si è appena conclusa la riunione regionale per ragionare su una nuova procedura di mobilità regionale.

Si è concordato di determinare dapprima lo scorrimento definitivo della graduatoria del 2021, anche se ci sono delle problematicità sulle uscite dalla Dp di Modena che sono molte (13 unità in uscita) e che non è possibile esaudirle tutte contemporaneamente, ma che si riuscirà a farlo in maniera graduale.

In gennaio 2023 dovremmo realizzare l’accordo sulla mobilità regionale, grosso modo con gli stessi criteri e punteggi dell’ultima volta, per poi arrivare a realizzare le mobilità nel mese di giugno 2023.

Il 9 gennaio 2023 inizieranno gli esami per i circa 320 tirocinanti che sono stati ammessi all’ultima prova in Emilia-Romagna che raggiungeranno gli uffici di destinazione entro maggio 2023. La loro assegnazione avverrà dapprima cercando di venire incontro a chi ha figli piccoli già residenti in qualche provincia della regione, per poi valutare altre possibilità di priorità di assegnazione (da discutere con le organizzazioni sindacali nei primi mesi del 2023) prima di passare alla scelta in base ai punteggi ottenuti nel concorso. Questo quanto proposto dall’Amministrazione su cui ci confronteremo.

Per quanto riguarda le criticità negli uffici di Modena e Ferrara, dove dei vandali hanno imbrattato dei muri, l’Agenzia ha avuto rassicurazione dalle forze dell’ordine che il gruppo che sta imbrattando e minacciando vari uffici pubblici sta svolgendo solo azioni dimostrative senza sfociare in atti di violenza. Le forze dell’ordine hanno assicurato l’Agenzia che continuano a monitorare la situazione e a controllare gli uffici, specialmente di notte.

Per le criticità sul degrado intorno la Dp di Modena, dopo un incontro congiunto presso la Prefettura con il sindaco, il Questore e l’Agenzia delle Entrate, il Prefetto ha emesso una ordinanza a seguito della quale la proprietà dello stabile, in cui si trova ubicata la Direzione Provinciale, finalmente ha deciso di attivarsi per porre un freno alla atavica situazione.

A margine della riunione abbiamo chiesto, come USB di avere un incontro per evidenziare le problematicità organizzative e applicative della nuova procedura di valutazione del personale che ha determinato non poco disagio tra lavoratrici e lavoratori, anche se l’Amministrazione ha affermato di non averne avuto contezza.

 La Direttrice ha detto di essere informata, anche con una e-mail, delle problematicità riscontrate. Se avete da evidenziarci qualcosa di anomalo che avete riscontrato nell’applicazione della procedura sulla valutazione potete scriverci a emiliaromagna.agenziefiscali@usb.it, stiamo raccogliendo informazioni da inoltrare alla Direzione Regionale.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati