Emilia Romagna - Firmato l'accordo sul nuovo regime di incompatibilità, soddisfazione di RdB.

Bologna -

Si chiude così una vertenza che RdB ha cominciato qualche mese fa, con la Direzione Provinciale che invitava tutti a compilare una dichiarazione che chiamava in causa incredibilmente parenti fino al 4° grado ed affini fino al 2°, RdB che chiedeva chiarimenti che non arrivavano ed alla fine dava indicazione sul come compilare per tutelarsi.

Ad inizio seduta, la Direzione ci informa che il 30% dei Lavoratori non aveva risposto all’invito, e che erano già emersi casi di incompatibilità, senza specificarne numero e merito...

Poi la questione viene ricondotta in quelli che riteniamo siano i termini corretti: la Direzione riformulerà la domanda, senza più far riferimento a parenti ed affini ma richiamando tutti gli obblighi giuridicamente e contrattualmente previsti in materia. Spetterà esprimersi al Lavoratore che si riconosca in situazione di incompatibilità o conflitto d’interessi.

 

Leggi tutto e scarica il documento in fondo alla pagina.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni