Emilia Romagna - Lo scippo delle ore

La conferma dopo la convocazione in Direzione Regionale

Bologna -

Dopo averlo chiesto formalmente, abbiamo chiesto anche al tavolo di trattativa la completa revisione dell’accordo sindacale regionale del 2 marzo 2004: quello per cui, alla fine di ogni mese, le ore “a recupero” vi vengono annullate (scippate) per tutto ciò che eccede il limite dei 60 minuti.

 

Ore lavorate, prestazioni lavorative che vengono annullate (scippate) ogni mese per preciso accordo sindacale. Non lo avevamo condiviso allora, e ieri abbiamo dovuto registrare il diniego della Dre ed il silenzio degli altri. A noi sembra incredibile che lo scippo delle ore sia la volontà (confermata) di un accordo sindacale. E che tutto vada bene…

 

Straordinario e banca delle ore: e mentre alla stragrande maggioranza dei Lavoratori si procede mensilmente a scippare le ore, pochi hanno consistente accesso economico allo straordinario. Abbiamo fatto presente la situazione e come questa, oltre tutto, comporti una banca delle ore in pratica nulla per la solita stragrande maggioranza dei Lavoratori. Abbiamo proposto di definire un quadro  condiviso che sblocchi e regoli questa situazione. Anche stavolta tuttovabenemadamadorè?

 

Anticipo dell’indennità di trasferta: per sbloccare la situazione la Dre ha addirittura paventato il ricorso all’Aran per l’interpretazione autentica del contratto…

 

Ancora una volta si approfitta della disponibilità dei Lavoratori anche a prescindere dal riconoscimento di quanto dovuto. Crediamo già passata da un pezzo l’ora di smetterla…

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni