Emilia Romagna - Territorio, riunione in dr

Bologna -

La Direzione Regionale ha collaborato, con la regione Emilia Romagna, nella identificazione dei lotti destinati agli insediamenti di strutture pubbliche, scuole soprattutto in questa prima fase, nelle zone colpite dal sisma del maggio 2012.

 

Tale collaborazione è stata molto apprezzata da USB e speriamo che ciò avvenga senza alcun aggravio di spese per la Regione Emilia Romagna in segno di contributo che l’Agenzia tutta, offre nella partenza della ricostruzione delle zone terremotate, che si spera sia la più rapida possibile. Per tale impegno, se sarà necessario saranno coinvolti altri dipendenti dell’Agenzia, mentre in questa prima fase sono stati impiegati solo i colleghi che si occupano di stime.

 

Si è passati poi all’argomento della convocazione, l’avanzamento delle lavorazioni negli uffici della regione ad agosto 2012:

  • Banca Dati Integrata: mediamente buoni (64,4 %) su base regionale a parte gli uffici di Forlì-Cesena, Piacenza e Rimini;
  • Alta Valenza Fiscale: buoni risultati per tutti gli uffici;
  • Barometro della qualità: molto buono per tutti gli uffici;
  • P.S.R.: sono sotto la media gli uffici che hanno effettuato lavorazioni in telematico per la regione Calabria, essenzialmente dovuto alle percentuali altissime dei rifiuti di atti telematici di aggiornamento che, ricordiamo, non sono conteggiati ai fini della produttività. Come USB ci battiamo da anni sul fatto che tutte le pratiche respinte in accettazione non facciano produttività come se il lavoro di controllo e verifica non sia sintomo di buona qualità del dato introdotto, penalizzando in questo modo chi lavora bene.

 

Per i risultati definitivi del 2011 occorrerà aspettare l’accordo nazionale, ma tutti gli uffici della regione hanno dei buoni risultati.

 

In merito alla valutazioni per le progressioni economiche abbiamo lamentato l’inadeguatezza dei giudizi dati senza alcun criterio se non quello della simpatia personale, delle risposte date a chi ha fatto ricorso e del fatto che alcune assenze (part-time o maternità) siano state valutate negativamente in merito alla qualità del lavoro svolto.

 

Abbiamo chiesto di sapere quali sono le medie dei voti dati e le percentuali dei ricorsi presentati nei vari uffici della regione; la direzione si è riservata di verificare se può rendere pubblici questi dati. (Non sapevamo che la privacy potesse riguardare gli uffici, oltre che le persone!!!)

 

Come USB abbiamo chiesto che venisse permessa la partecipazione, e data la valutazione, anche ai colleghi che hanno avuto un procedimento disciplinare che è stato archiviato per inconsistenza dell’addebito per evitare che successivi ricorsi possano invalidare l’intera procedura. Speriamo di essere ascoltati. Altro argomento, fatto presente da USB, è il rispetto delle norme riguardanti l’utilizzo delle ore per i colleghi che hanno funzioni di RLS che non devono giustificare, alla pari delle ore per RSU, la loro assenza ai direttori degli uffici.

Scarica il verbale della riunione in fondo alla pagina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni