Entrate - Diretta della riunione presso la Direzione Centrale per aumentare le progressioni economiche

Roma -

Segui, a partire dalle 11:00, la diretta della riunione in Direzione Centrale del 27 aprile con le Organizzazioni sindacali, nella quale si decide quanti soldi con caratteristiche fissa e ricorrenti devono essere utilizzati per i passaggi di fascia economica.

Per aggiornare questa pagina premi il tasto F5.

 

 


ore 11:30

Inizio della riunione presso la Direzione Centrale.


ore 12:00

Dichiarazione dell'Agenzia delle Entrate:

Sulla base delle verifiche informali condotte presso altre amministrazioni, l'Agenzia delle Entrate ha appena dichiarato alle organizzazioni sindacali che non ritiene possibile effettuare ulteriori progressioni economiche, sulla base della prassi vigente.


ore 12:10

Reazione di USB:

USB ha chiesto di aprire una discussione su questo punto prima di affrontare gli altri temi all'ordine del giorno. Ha quindi fatto una dichiarazione chiedendo di non basare il negoziato su una circolare che tra l'altro forza la lettera stessa della legge che non vieta le progressioni economiche pagate con risorse a carico dei fondi delle amministrazioni e senza aggravio sul bilancio statale.


ore 12:15

Intervento FILP:

La FILP sta rilasciando una dichiarazione nel senso di proseguire il percorso avviato con le prime progressioni economiche.


ore 12:20:

Intervento di USB:

ascolta il file dell'intervento di USB prelevabile in fondo alla pagina.


ore 12:30:

È seguito l'intervento del Salfi.

Ora è la Cisl a fare una dichiarazione che USB condivide perché riprende la proposta a suo tempo fatta di utilizzare i fondi destinati alle posizioni organizzative e di responsabilità per finanziare le progressioni economiche.


ore 12:45:

L'amministrazione interviene al termine delle dichiarazioni sindacali, concluse da Uil e Cgil.


ore 12:50:

Nella sua dichiarazione l'amministrazione continua a tenere la posizione di non ritenere che ci siano le risorse e le condizioni normative per proseguire con le progessioni economiche.


ore 13:30:

Le dichiarazioni dell'Agenzia sono di chiusura rispetto all'ipotesi di nuove progressioni. Nel pomeriggio la trattativa continuerà con l'ordine del giorno sulla mobilità volontaria.

USB prosegue quindi con la vertenza già avviata, invitando le lavoratrici e i lavoratori a firmare la mozione pubblicata sul sito, affinché si raggiungano almeno diecimila firme da portare al tavolo delle Convenzioni 2012 che dovrebbe essere convocato entro il prossimo mese di maggio.

USB ritiene che in quella sede debba essere dato alla politica e all'amministrazione un segnale forte per lo sblocco e il proseguimento degli sviluppi professionali. La questione professionale non può infatti risolversi soltanto con la norma salva-incaricati sponsorizzata dall'Agenzia e dal Governo.

USB darà vita a ulteriori forme di mobilitazione a partire dalle assemblee del personale, che verranno indette anche su base regionale in tutto il comparto.


ore 16:30:

USB non firma l'intesa definitiva sulla ripartizione del FPSRUP 2010 così come non aveva firmato la preintesa a dicembre scorso. La nostra critica principale riguardava proprio la mancata previsione di ulteriori sviluppi professionali entro le aree.

L'amministrazione ha sottoposto alle organizzazioni sindacali l'accordo reso definitivo dopo il visto di certificazione della Ragioneria giunto nella tarda mattinata di oggi.

Ricordiamo che le somme scaturite da questo accordo e non ancora erogate si riferiscono al saldo della produttività collettiva e alla intera produttività individuale e che entrambi gli importi dovrebbero essere erogati a giugno, compatibilmente con la conclusione delle progressioni economiche già avviate e con la conclusione delle trattative di sede. La definizione degli importi singolarmente spettanti ai lavoratori dipende infatti da entrambi gli aspetti (progressioni economiche e trattative locali).

Definita la questione del FPSRUP 2010, il confronto prosegue sulla mobilità volontaria nazionale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni