Entrate - Diretta web 30 e 31 maggio 2012 trattativa e terremoto

Roma -

30 maggio 2012

TRATTATIVA

ore 10:50

 


Prima dell'avvio del confronto sui piani aziendali 2012, unitamente ad altre organizzazioni sindacali, USB ha denunciato la pessima gestione dell'emergenza negli uffici colpiti dagli eventi sismici di ieri mattina.

 

Le lavoratrici e i lavoratori ci hanno segnalato in decine di mail alcune decisioni assurde assunte dai direttori provinciali che hanno dimostrato ancora una volta come nelle amministrazioni pubbliche la cultura della sicurezza sia soltanto una nota da sbandierare per ragioni di opportunità.

 

Ieri mattina si sono dimostrate insufficienti le misure di evacuazione e in alcuni casi l'amministrazione ha preso decisioni incomprensibili e inadeguate rispetto alla gravità degli eventi.

 

USB ha chiesto all'Agenzia di diramare precise istruzioni ai direttori provinciali e ai responsabili della sicurezza affinché in futuro siano adottate adeguate misure, incluse le esercitazioni periodiche di evacuazione degli uffici.

 

L'Agenzia ha proposto di convocare una apposita riunione per domani mattina alle 9:00 e le organizzazioni sindacali hanno dato la loro disponibilità.

 

Domani mattina USB metterà al primo punto dell'incontro la questione della sicurezza degli stabili e delle misure preventive per il rispetto degli standard, incluse le esercitazioni di evacuazione.

 

ore 11:22


La riunione prosegue con l'esposizione dei piani aziendali per il 2012. L'Agenzia conferma un incremento dei carichi di lavoro rispetto al 2011, ad es. sul tutoraggio dei grandi contribuenti che passa da 1929 a 3366 posizioni per effetto di disposizioni di legge o di obiettivi assegnati dal Ministero dell'Economia.

 

Gli obiettivi monetari passano da 8 miliardi (2011) a 10 miliardi a fronte di un riscosso di 12,7 miliardi nel 2011. L'Agenzia afferma che gli obiettivi sono stati assegnati alla luce del permanere degli effetti della crisi per tutto il 2012.

 

Con riferimento agli obiettivi assegnati ai front office, che lasciano prevedere un ulteriore aumento della pressione sui servizi erogati dall'Agenzia, USB ha rinnovato la richiesta di sospendere gli accordi sull'incremento degli orari di apertura degli sportelli e di sospendere le trattative che sono in corso.

 

ore 13:01


L'Agenzia illustra alcuni dati sul personale. Negli ultimi dodici anni il personale dell'Agenzia è calato di quasi il 12%, quasi di tre volte rispetto al dato medio delle altre Pubbliche Amministrazioni. In questi dodici anni è tuttavia cresciuta l'efficacia e l'efficienza dell'azione. Nel 2012 andranno in pensione circa 600 persone che sono quasi la metà della media degli ultimi anni. A settembre verranno immessiin servizio 220 vincitori del concorso pubblico per diplomati e tra settembre e ottobre dovrebbero iniziare il tirocinio i 1206 funzionari del concorso per l'assunzione di 855 nuovi colleghi. La correzione degli scritti del concorso interno per il passaggio alla III area si concluderà entro luglio e l'inquadramento entro la fine del 2012. A giugno i vincitori delle progressioni economiche avranno la nuova retribuzione aggiornata al passaggio, mentre gli arretrati saranno corrisposti a luglio 2012. Le nuove graduatorie saranno pubblicate.

L'Agenzia ha concluso esponendo alcuni dati sulla formazione che saranno oggetto di una specifica convocazione.

 

La riunione è aggiornata alle 15.


ore 15:34


L'Agenzia ha informato, alla ripresa dei lavori, che anche gli arretrati delle progressioni economiche saranno corrisposti con la rata stipendiale di giugno 2012. Erroneamente, l'amministrazione aveva informato questa mattina che gli arretrati per i 12.140 vincitori - da gennaio 2010 a maggio 2012 - sarebbero stati corrisposti con la rata stipendiale di luglio 2012.

ore 16:30


A conclusione della presentazione dei piani aziendali ci sono state le dichiarazioni di parte sindacale. USB ha giudicato negativamente il piano aziendale per il 2012 che conferma l'aumento dei carichi di lavoro individuali a fronte del quale non sembra esserci un vero salto di qualità nell'azione di contrasto all'evasione fiscale. L'impressione è che per le lavoratrici e i lavoratori oltre ad aumentare il carico di lavoro ci sarà l'aumento della pressione fiscale sugli stipendi, come confermano i dati relativi al 2010, mentre gli evasori fiscali potranno godere di un altro anno di tranquillità.

Alcune scelte condivise con parte del sindacato assecondano l'aumento dei carichi di lavoro ed è per questa ragione che oggi USB ha ripetutamente chiesto di sospendere la modifica dei profili orari di lavoro e di servizio anche alla luce delle condizioni difficilissime in cui i nostri colleghi si trovano a lavorare.

USB ha chiesto anche di avviare un confronto per modificare alcune procedure che sovraespongono gli operatori del Fisco facendoli apparire come gli unici responsabili dell'attività di contrasto all'evasione fiscale (ad es. l'indicazione del responsabile del procedimento).

Queste scelte devono essere adottate proprio nel quadro di confronto sui piani aziendali, altrimenti questo confronto dimostra di essere un appuntamento rituale e privo di sostanza che certifica il peggioramento delle condizioni di lavoro e retributive.

In occasione della discussione sulle convenzioni 2012, USB chiederà di investire sulla macchina fiscale a partire dal finanziamento e al completamento delle progressioni economiche e alle modifiche di legge che oggi bloccano gli sviluppi professionali.

La raccolta delle firme sta procedendo con un grandissimo successo e siamo arrivati già a circa 15000 firme. Queste firme saranno consegnate al tavolo sulle convenzioni, a ridosso del quale la nostra organizzazione sindacale lancerà iniziative di mobilitazione su tutto il territorio nazionale.

L'incontro si è concluso alle 18, dopo che l'Agenzia ha informato le organizzazioni sindacali che le graduatorie per le progressioni economiche saranno pubblicate entro il 7 giugno. A una specifica richiesta di USB circa la pubblicazione delle motivazioni che hanno determinato l'attribuzione del 10% delle progressioni con la valutazione, l'Agenzia ha risposto che la pubblicazione dovrà essere concordata in sede negoziale.

31 maggio 2012

TERREMOTO

ore 10:00


Come stabilito ieri, questa mattina è in corso una riunione sui problemi legati al terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna e le zone confinanti.

ore 10:15


L'Agenzia ha informato che i Vigili del Fuoco hanno dichiarato agibili, al 30 maggio, i seguenti uffici rientranti nelle zone più fortemente colpite dal sisma: Modena, Carpi (UT), Ferrara, Cento, Porto Maggiore, Reggio Emilia. L'unico ufficio ad oggi inagibile è quello di Mirandola.

Duomo di Mirandola

Sede AdE Mirandola prima del crollo del Duomo

ore 10:50


 

USB ha denunciato la scarsa cultura della sicurezza rivelata da alcuni comportamenti dei responsabili degli uffici in occasione dei due recenti eventi sismici. USB ha chiesto all'Agenzia di presentare una relazione tecnica sul patrimonio immobiliare presso il quale sono dislocati gli uffici in cui operano i 32000 lavoratori e presso i quali ogni giorno accedono centinaia di migliaia di utenti. Ciò al fine di verificare l'adeguatezza dello stesso patrimonio anche per indirizzare nella direzione di una maggiore sicurezza le risorse disponibili.

USB ha anche chiesto di fare svolgere periodicamente e obbligatoriamente le esercitazione di evacuazione in caso di terremoto e incendio. Con riferimento ai fatti avvenuti recentemente, USB ha chiesto che le ore di lavoro non effettuate non siano oggetto di recuperò né con permessi né con ferie, contrariamente a quanto sembrano intenzionati a fare alcuni direttori degli uffici interessati dalle forti scosse.

Inoltre, per i colleghi che prestavano servizio nell'unico ufficio ad oggi dichiarato inagibile, che è quello di Mirandola e che sono stati trasferiti all'ufficio di Carpi che si trova a 25 km di individuare soluzioni rispettose del grave disagio che queste lavoratrici e lavoratori stanno vivendo anche dal punto di vista personale, a partire dalla necessità di considerare le eventuali assenze legate ai drammatici avvenimenti come determinate da causa di forza maggiore, anche ai fini della futura corresponsione del salario accessorio.

Mirandola - Carpi 25 Km in zone terremotate


Infine, abbiamo ricordato che USB ha deciso di sospendere lo sciopero che era stato programmato per il prossimo 8 giugno proprio in segno di solidarietà verso le popolazioni colpite dal sisma e ha chiesto all'Agenzia di pubblicare sulla intranet aziendale l'IBAN che è stato aperto per raccogliere le eventuali donazioni delle lavoratrici e dei lavoratori che intendevano aderire allo sciopero e che potranno devolvere parte della loro retribuzione per sostenere le popolazioni colpite dal sisma.

Ricordiamo che le donazioni possono essere inviate a 

BANCA UGF 

IBAN: IT36 X031 2702 4090 0001 2345 678 

FEDERAZIONE USB EMILIA ROMAGNA

CAUSALE: PRO TERREMOTO

ore 11:00


Dopo gli interventi delle altre organizzazioni sindacali, l'Agenzia replica rispondendo alla proposta USB e affermando che trova ragionevole e opportuno avviare un confronto periodico sulla condizione del patrimonio immobiliare in tutto il territorio nazionale e quindi assume un preciso impegno in tal senso.

ore 11:15


L'Agenzia si è impegnata a diramare istruzioni operative per uniformare i comportamenti in caso di pericolo, raccomandando che di fronte a eventi di possibile rischio i responsabili dovranno comunque prendere la decisione di fare evacuare gli uffici per evitare che i lavoratori e gli utenti possano correre qualche pericolo.

ore 12:00


L'Agenzia ha comunicato che in Emilia Romagna le trattative sulla modifica dell'orario di lavoro sono state sospese almeno fino a settembre prossimo. Da questo punto di vista viene accolta una precisa richiesta avanzata ieri mattina da USB.

La stessa amministrazione ha detto che c'è la massima disponibilità a considerare la particolare condizione dei 16 colleghi che prestavano servizio nell'ufficio di Mirandola e che ora sono stati trasferiti a Carpi. Dieci di questi colleghi hanno perso la loro abitazione. Inoltre, nella provincia di Modena ci sono 42 colleghi le cui abitazioni potrebbero essere danneggiate e quindi dichiarate inagibili. Le certificazioni dei Vigili del Fuoco sono in corso ed eventualmente, anche per queste colleghe e colleghi saranno individuate soluzioni compatibili con le loro necessità.

USB ha condiviso la richiesta avanzata da altre organizzazioni sindacali e dalla stessa Agenzia, di promuovere comunemente una iniziativa di raccolta fondi fra le lavoratrici e i lavoratori dell'Agenzia delle entrate e ha proposto di individuare fra i familiari delle vittime del terremoto, morte sul lavoro, i destinatari delle somme raccolte.

L'incontro si conclude alle ore 12:00.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni