Entrate. Precari o consulenze?

Roma -

Proprio nei giorni in cui tutti parlano della necessità di stabilizzare i precari della Pubblica Amministrazione e mentre sembra essere in dirittura d’arrivo la stabilizzazione dei lavoratori a tempo determinato dell’Agenzia del Territorio, all’Agenzia delle Entrate la musica sembra essere profondamente diversa.

L’Agenzia, infatti, non ha ancora rinnovato il contratto a progetto di due lavoratrici sostenendo, probabilmente, che si tratta di consulenze esterne  che devono essere tagliate  in osservanza della legge finanziaria 2007.

Ci è sembrato incredibile che, a fronte di consulenze costosissime, si operino tagli sul lavoro precario travestito da consulenza, e abbiamo scritto questa lettera ai vertici dell’Agenzia.

Al Direttore dell’Agenzia delle Entrate
Dr. Massimo ROMANO

 Al Direttore Centrale del Personale dell’Agenzia delle Entrate
Dr. Girolamo PASTORELLO

Roma, 29 gennaio 2007

Oggetto: Mancato rinnovo contratto a progetto di XXXXXXXX e YYYYYYYYY.

La scrivente Organizzazione Sindacale è oggi venuta a conoscenza del mancato rinnovo per l’anno 2007 del contratto a progetto delle lavoratrici indicate in oggetto.

Notiamo una grande sollecitudine nell’operato dell’Agenzia che, in conformità con quanto indicato dalla legge finanziaria 2007, opera nel taglio delle consulenze esterne di lavoratori la cui attività è assimilabile ad un rapporto di lavoro precario piuttosto che di consulenza, tant’è che queste lavoratrici operano da anni fianco a fianco con i lavoratori dell’Agenzia rispettando lo stesso orario di servizio.

Ci chiediamo se questo sia un trattamento riservato di fatto solo a lavoratori precari con contratti a basso costo per l’Agenzia o se tale trattamento sia stato adottato anche per le consulenze milionarie.

Ci sorge il sospetto di una difformità nei comportamenti tenuti ultimamente dell’Agenzia per situazioni raffrontabili in cui, però, i protagonisti rivestono qualifiche assolutamente non comparabili.

Richiediamo quindi, proprio per fugare ogni possibile dubbio, quante siano ad oggi le consulenze di cui si avvale l’Agenzia, quali siano i singoli costi delle stesse e quante forme di lavoro flessibile e precario siano ad oggi adottate dall’Agenzia:

Nel ribadire, inoltre, la non comprensione delle motivazioni del ritardo nel rinnovo dei contratti delle lavoratrici in oggetto, richiediamo l’immediata sottoscrizione di un nuovo contratto per l’anno 2007.

Restiamo in attesa di riscontro.

Distinti Saluti

p.RdB/CUB Pubblico Impiego
Settore Agenzie Fiscali
Stefania Lucchini

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni