Entrate, Prosecuzione confronto sulle Posizioni organizzative ex artt. 17 e 18 CCNI

Roma -

Si é concluso da poco il confronto nazionale tra OO.SS. e Amministrazione, in merito ai criteri di conferimento degli incarichi ex. artt. 17 e 18.

La proposta dell'Amministrazione presenta criticità notevoli su tutto l'impianto, dal punto di vista delle fonti di finanziamento, delle modalità di svolgimento delle procedure, dal lato organizzativo:

1) per il finanziamento delle PO si continuerà ad attingere dal salario accessorio di tutto il personale. Se 3.380.000,00 di euro verranno attinti dalle risorse dell'Agenzia e 4.520.000,00 dalle risorse stanziate dal Milleproroghe, saranno prelevati dal Fondo del personale 6.500.000,00 di euro per finanziare le posizioni. Come USB abbiamo sostenuto, al contrario, la necessità di finanziare interamente tali posizioni con fondi propri dell'Amministrazione; risorse che, ricordiamolo, potrebbero essere utilizzate per le progressioni economiche di tutto il personale, mentre con questa proposta l’Agenzia risparmia 708.000 euro per la cancellazione delle figure di Esperto e Building Manager che finanziava precedentemente in autonomia;

2) la procedura selettiva, presentata dall'Amministrazione come snella, conserva in realtà forti vizi dettati da eccesso di discrezionalità. L'attribuzione dei punteggi per anzianità e titoli di studio, di per sé strutturata male, viene tuttavia neutralizzata dalla discrezionalità assoluta riservata alle commissioni esaminatrici nella valutazione del colloquio. Come USB riteniamo che tutti i Colleghi e le Colleghe abbiano invece il diritto di potersi misurare con prove selettive certe e trasparenti, improntate a criteri di buona gestione della Pubblica Amministrazione;

3) il numero delle posizioni andrebbe a ridursi, attestandosi a circa 2.000 unità, così come comunicato dalla parte pubblica.

I team saranno composti di norma da n. 12 unità (UU.TT.), salvo i casi in cui si prevede il numero delle 9 unità (es. team controllo e legale). L'Amministrazione ha invece chiarito, come esempio, che se in una area sono presenti meno di 18 persone (9+9) o meno di 24 persone (12+12), non si procederà alla costituzione di team ma il personale verrà coordinato direttamente dalle POER. L'Area invece potrà sussistere anche con meno di 3 persone da coordinare.

Le indennità vengono aumentate, ma permangono forti sperequazioni tra gli incarichi ricoperti.

Gli aspetti organizzativi presentati dall'Amministrazione, sopra descritti, non sono stati tuttavia corredati da un piano organizzativo chiaro e coerente. Vengono pertanto meno elementi di valutazione per la parte sindacale.

In conclusione abbiamo ribadito anche quest'oggi come sia corretta l'attuale applicazione della normativa sul Responsabile del procedimento e che, come USB, non accetteremo alcuna inversione di marcia nel merito.

La discussione si è conclusa con la nostra

forte contrarietà alla proposta della parte pubblica, così come formulata. L'incontro é stato aggiornato al prossimo 4 maggio.

Vi terremo informati sulle prossime fasi del confronto aggiornate al 4 maggio alle ore 15:30.

USB PI Agenzie Fiscali

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati