Entrate, USB diffida l’Agenzia dal procedere con la cancellazione dei congedi covid

Roma -

Una beffa e un precedente gravissimo, non ci sono per noi altre parole per descrivere la circolare con cui l’Agenzia delle Entrate ha deciso di cancellare i congedi covid autorizzati per i mesi di giugno, luglio e agosto dello scorso anno.

Il tutto ad appena due giorni dal termine del 30 aprile imposto senza volere sentire ragioni per fruire delle ferie anno precedente.

Iniziamo col dire che queste non sono “assenze da sanare”, ma congedi autorizzati e presi in perfetta buona fede dai genitori per la cura dei figli.

Continuiamo col dire che la fonte da cui si è innescata questa circolare è un parere del 6 luglio 2020 che la Funzione Pubblica si è “premurata” di pubblicare il 14 dicembre 2020. Un tempismo commovente di cui rischiano di pagare il prezzo le lavoratrici e i lavoratori.

USB non ci sta e facendo leva sui principi del legittimo affidamento ha mandato una diffida all’Agenzia, notiziando contestualmente anche il Comitato Unico di garanzia, per le ragioni che troverete nell’allegata nota.

Vi invitiamo a contattare le delegate e i delegati USB dei vostri Uffici per chiedere supporto.

USB c’è!

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati