I BAMBINI LO HANNO SAPUTO I DIPENDENTI DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE NO!

Roma -

Come da prassi ormai consolidata tutto ciò che riguarda le novità relative e lavorazioni del fisco in generale, prima vengono fatte, poi ufficializzate alla stampa e solo in ultimo, forse, comunicate ai lavoratori dell’Agenzia delle Entrate. Alle Organizzazioni Sindacali neanche a parlarne. Brutte sporche e cattive.

 

E così per l’ennesima volta ci siamo ritrovati con una novità, e non piccola, a cose fatte. Anzi a numeri e dati fatti. Da chi non si sa, ma fatti.

 

Le nuove metrature per calcolare la TARI, e l’IMU basate sulle superfici lorde in metri quadri è ormai on line. Dal 9 novembre sulle visure catastali appare anche la superficie catastale espressa in metri quadri usata dai Comuni per il calcolo della Tari. Ma questi calcoli chi li ha fatti? Chi può dirlo? Il Comune no perché non è in condizione, l’Agenzia delle Entrate sembra neppure. E allora? Non è che è stata la Sogei, la specialista in disastri informatici che non ha fatto altro che applicare un moltiplicatore ai vani della consistenza?

 

Questi dati sono stati tenuti nascosti ai cittadini per anni mentre venivano forniti a Comuni e consorzi di bonifica. E solo ora con anni di ritardo e senza alcuna pianificazione e informazione preventiva diventano di pubblico dominio. Così da oggi stiamo assistendo a visure catastali che riportano metri quadri doppi delle case, perché rilevata in modo errato l'indicazione della scala di rappresentazione, ed altre con superfici spropositate. Senza contare il fatto che senza colpo ferire e in maniera tranquilla hanno sancito che la superficie da considerare è quella lorda. Cioè comprensiva dei muri interni ed esterni e anche di parte dei terrazzi, cantine, ed aree esclusive, e non quella calpestabile. Come se una persona possa mettere una tazza del bagno al posto del muro e lì sedersi e usufruirne.

 

E così già da oggi negli uffici si sono presentati i cittadini, perché noi li chiamiamo ancora cittadini e non contribuenti, a chiedere spiegazioni di questi repentini aumenti delle superfici delle Unità immobiliari residenziali. E i lavoratori che cosa potevano rispondere se non sapevano un emerito tubo su questa nuova procedura? Troppo bravi sono stati nel rispondere: “stiamo lavorando per procedere a delle verifiche…”

 

 

Continuate, continuate così. Tenete sempre le Organizzazioni Sindacali e i Lavoratori fuori dalle vostre scelte che state facendo un ottimo lavoro. Per voi no, visto che non sapete più a che santo votarvi e per la cittadinanza neppure. Forse il lavoro lo state facendo per conto degli Albi Professionali di Geometri, Architetti e Ingegneri i quali si ritroveranno un pochino di lavoro da fare per preparare i ricorsi visto che da un po’ di tempo il lavoro langue…

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni