INSIEME E' POSSIBILE (iniziativa per la stabilizzazione degli LTD del Territorio)

Roma -

In questi giorni abbiamo ricevuto e trasmesso a tutte le nostre strutture un comunicato (vedi a fondo pagina) dei lavoratori precari dell’Ufficio Provinciale di Roma che ci metteva a conoscenza di un’importante iniziativa partita nel loro ufficio:

I lavoratori a tempo indeterminato hanno fatto una raccolta di firme in cui si chiede l’immediata stabilizzazione dei loro colleghi precari all’interno dell’Agenzia del Territorio

Noi abbiamo deciso di pubblicare, di diffondere e di fare nostro questo appello in quanto crediamo che la lotta al lavoro precario all’interno della pubblica amministrazione debba rappresentare un momento unificante per tutti i lavoratori in quanto difesa dei nostri diritti e del  nostro ruolo di  servizio pubblico, ma ancor di più nell’Agenzia del Territorio dove la stabilizzazione dei  precari rappresenterebbe un riconoscimento alla professionalità di questi lavoratori anche in previsione  della riforma degli estimi catastali che investirà l’Agenzia d’importanti responsabilità come confermato dalle dichiarazioni del Direttore dell’ Agenzia Dott.Mario Picardi nella presentazione del piano aziendale  e poi dal premier del nuovo governo Romano Prodi .

Oggi finalmente i lavoratori hanno compreso che per vincere è necessario essere uniti:

l’Agenzia deve riconoscere a tutti  la professionalità acquisita, e l’assunzione immediata dei precari dopo otto anni di lavoro è un’opportunità ma soprattutto un dovere.

Questi i motivi che ci hanno spinto a fare nostra questa iniziativa e invitiamo tutte le nostre strutture a  dare visibilità a questo appello ed a coinvolgere tutti i lavoratori organizzando raccolte di firme e dibattiti.

Roma, 20 aprile 2006


  Scrivici : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet

Per ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni : iscriviti alla Mailing List


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni