La mobilitazione in piazza Montecitorio ha sortito i primi effetti

 

Sulla spinta della mobilitazione USB e FLP sono stati ricevuti dalla Commissione Finanze della Camera che oggi era riunita per discutere, con il ministro Grilli, dei provvedimenti di soppressione dell'Agenzia del Territorio e dell'AAMS.

Nel corso dell'incontro abbiamo chiesto lo stralcio del decreto legge di tali provvedimenti ingiusti, insensati e dannosi per la lotta all'evasione fiscale.

La Commissione nel condividere le nostre preoccupazioni si è impegnata ad approvare al più presto una nuova specifica risoluzione nella quale chieda al Governo di stralciare i provvedimenti di soppressione dell'Agenzia del Territorio e del l'AAMS dai percorsi di approvazione del decreto ed inserire la tematica di riorganizzazione dell' Amministrazione Finanziaria all'interno della delega fiscale.

La partita prosegue ora al Senato dove nel pomeriggio di oggi inizia, in Commissione Finanze, l'esame del DL.

FLP e USB si sono già attivate per avere un incontro urgente con i rappresentanti delle Commissioni interessate.

La mobilitazione dei lavoratori che oggi ha visto la partecipazione anche di delegati e RSU della CGIL e CISL deve proseguire sia per ottenere che venga effettivamente sventato l'attacco alle Agenzie Fiscali sia per opporci agli imminenti provvedimenti già preannunciati dal Governo sui tagli occupazionali e dei livelli di reddito, sulla mobilità coatta e sui buoni pasto.

Nelle prossime ore comunicheremo le ulteriori azioni di lotta ed invitiamo i lavoratori e le RSU unitariamente a tenere alto il livello di vigilanza e di mobilitazione in tutti i posti di lavoro.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni