La Sicilia si mobilita

Palermo -

 

Manifestazione e presidi anche in Sicilia, a Catania, Messina, Palermo, insieme ad assemblee, volantinaggi e proteste spontanee in molti posti di lavoro.

Proteste che si ingrossano continuamente dopo l’accordo del 3 maggio tra Governo e Cgil Cisl Uil Ugl & C. che ha dato il via a questo nuovo decreto ed alle sue misure di tagli, chiusure di sedi ed uffici, esuberi e licenziamenti per 270.000 Lavoratori.

Una protesta sempre più chiara e netta da parte dei Lavoratori, avviata già da qualche settimana e che ha portato già i primi importanti frutti: sembrano al momento spariti gli annunciatissimi tagli del 10% agli stipendi ed il congelamento (furto) delle tredicesime.

Una protesta che continuerà e deve continuare sempre più fragorosa con i Lavoratori, contro questa macelleria fatta di chiusura di sedi e servizi e di licenziamenti.

Scarica il comunicato in fondo alla pagina.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni