Lazio - Civitavecchia: tirate su l'ancora, si salpa!

Roma -

Qualcuno crede che il futuro, lo sviluppo, sia nel porto; poi, con i tempi biblici che caratterizzano il Paese, faremo in tempo ad andare in pensione senza partecipare al sogno! Comunque sia, la Dogana si sta attrezzando per la nuova sfida: intanto si è dotata di un mezzo a motore (no, non è una bicicletta elettrica) per permettere un veloce intervento tra le banchine di attracco e scoprire le frodi!

 

PECCATO SOLO CHE NON CI SONO GLI AUTISTI, o meglio: gli autisti sono stati nominati sul campo, dando anche l’abilitazione a quanti sono stati toccati dallo Spirito Santo: a Civitavecchiasi riesce a cambiare profilo professionale in un batter di ciglia!


Ma d’altra parte che cosa ci potevamo aspettare? In una dogana dove si permette di lavorare ininterrottamente tutto il giorno, riconoscendo anche 5-6 ore di straordinario; dove diversi colleghi riescono a vendere acqua per vino facendo vedere chissà quali gravosi compiti hanno sulle spalle;  dove non si riesce ad introdurre dei turni di servizio; dove creare un ufficio Viaggiatori e Svad (magari sull’esempio di Ciampino Aeroporto) è un sogno; diviene normale, logico, comprensibile che ci siano prevaricazioni ed arbìtri.

 

MA GUARDATE CHE PRIMA O POI USCIRANNO FUORI TUTTE LE CONTRADDIZIONI: BASTA SPOSTARE QUALCHE PEDINA, BASTA ALLENTARE IL FILO SU CUI SI STA IN EQUILIBRIO! BASTA CHE ARRIVINO LE PIÙ CORPOSE INDENNITÀ PER FAR LITIGARE QUALCUNO!

 

Giusto per chiudere il cerchio, ed ovviare alla difficoltà nel creare un servizio passeggeri, si introduce la “reperibilità”: ANCHE QUESTA È UNA MAGIA! A Civitavecchia, visto che c’è un “flusso di viaggiatori con provenienza a rischio”, si allargano i cordoni della borsa donando la reperibilità. EPPURE il CCN Integrativo, nuovo di zecca,  è abbastanza chiaro in materia e, sembra, non preveda deroghe per il “porto in via di sviluppo”. Certo non era conveniente introdurre la reperibilità per le procedure domiciliate, meglio farlo per un motivo valido!

 

A Civitavecchia potranno arrivare ancora altri 30 colleghi, maMAI sarà attivato un UfficioViaggiatori con relativo servizio antifrode: SI ROMPEREBBE QUEL FAMOSO FILO CHE TIENE TUTTO IN EQUILIBRIO; SI ROMPEREBBE IL RICATTO DEL SERVIZIO FESTIVO E SERALE CHE TANTO PIACE!!!  

 

Gli alchimisti inglesi del Seicento dicevano che l’uomo è come un microcosmo, ad ogni punto interno all’essere umano corrisponde un punto esterno del macrocosmo. È chiaro che una corretta gestione della propria dignità umana è il primo passo da fare per poter capire quali sono i riflessi esterni di quello che chiamiamo il nostro ambiente. Quindi bisogna ricordarsi sempre che quello che danneggiamo di noi stessi danneggia l’esterno. Ora il punto è: c’è qualcuno che si sta  auto-danneggiando, e questo ricade sull’ambiente circostante?

 

OGNUNO VALUTI PER SÉ STESSO!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni