Lazio - Dogane, Roma 2 : che grande bluff la SOT viaggiatori !

Roma -

NON SI ERA MAI ARRIVATI AD UNA SIMILE DEGENERAZIONE DEI RAPPORTI CON I SINDACATI E LA RSU; invece da oggi ognuno per la sua strada: la direzione che inventa il funzionamento di una Sot Viaggiatori che oggettivamente appare uno schiaffo a quanti hanno portato contributi, idee, proposte (noi della USB) in quanto neanche arriva risposta; alcune sigle, nella fattispecie Cgil, Uil e Salfi, che per ben 3 volte fanno rinviare i previsti incontri, ed a questo punto si può ritenere che si tratti di una tattica; questo sindacato che da adesso sarà fortemente CRITICO ed ATTENTO ad ogni applicazione distorta del CCNL ed a tutte le leggi del mondo! Le altre sigle mancanti alla conta, sarebbero pregate di uscire allo scoperto ed esprimere un giudizio in merito.

Nel tempo, sono arrivate diverse bozze ed ogni volta diminuivano le dotazioni organiche: siamo partiti con 15 unità che andavano ad aggiungersi ai colleghi dell’antifrode; poi voci di corridoio portavano il “transito” a 9 unità per non destabilizzare la gestione tributi; ora l’ultima versione prevede di assegnare 2 unità giornalmente, nei turni di mattina e di pomeriggio, a supporto sempre dell’antifrode. Con una simile soluzione appare evidente il progetto di far decollare sulla carta la SOT, in modo da farlo pesare nei rapporti con i politici, mentre nella pratica si determinerà una spaccatura totale tra colleghi: il risultato sarà una sempre maggiore disaffezione al lavoro e verso l’Amministrazione!

A QUALE SCOPO E’ STATA CREATA LA SOT? Se non avete personale sufficiente dovevate lasciare stare le cose come stavano. Sembra solo che debba essere funzionale a creare un Capo con due capo ufficio (oltretutto con turno e reperibilità personalizzata); togliere le figure dei Rit (ma lasciandoli ad affrontare sempre e comunque le problematiche degli Arrivi al Terminal 3); sottoporre il restante personale ad una carneficina, allo stress del rapporto quotidiano con i passeggeri, con il rimborso IVA.

Ed il bello è che si vorrebbe presenziare in tutto l’aeroporto; addirittura anche nei pressi dei passaggi di servizio: visto che questa è la prospettiva, invece di chiudere “a tempo” alcune postazioni ed invece di lasciare una sola unità a presidio, sarebbe consigliabile approntare statue di gesso, sul modello dell’antica Cina, che potrebbero benissimo supplire ad una carenza che da oggi sarà sempre più marcata!

Noi siamo per la difesa dei DIRITTI, della DIGNITA’, del SALARIO dei LAVORATORI, e da oggi aggiungiamo anche che saremo sempre più CONFLITTUALI CON QUANTI USANO TENERE RAPPORTI POCO CONSONI.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni