Lazio - Svolta inquietante in Direzione Regionale Entrate

Tagli al servizio navette e non solo.

Roma -

La riunione dell’8 settembre in D.R.L. era stata richiesta dalla R.d.B. e successivamente indetta per un’informativa riguardante i tagli previsti sul servizio navette del comprensorio Collatino-La Rustica.

 

Nell’occasione si presentava anche alle OO.SS. la nuova responsabile delle relazioni sindacali Antonella Ferraiolo. Il combinato-disposto delle due evenienze ha prodotto il frutto peggiore.

 

Reticenza assoluta sulla consistenza della riduzione del servizio pullman, ed in paradossale compenso, la minaccia programmatica di svolgere le riunioni sindacali, sulla traccia di un’antica circolare, nelle ore successive all’orario di lavoro.

 

Quale lo stanziamento che deve essere compresso ed in che misura, quali le voci di spesa e quali le priorità: chiedere è stato gettare la voce al vento. Il Direttore regionale ha brillato come il solito per la sua assenza, ma non ha voluto farsi sostituire nemmeno da un prospettino contabile.

 

L’assicurazione da parte della referente Sandra Santori che si era riconsiderato l’insieme più generale delle spese si apriva perciò all’inquietudine più aspra. Dunque anche gli affitti delle palazzine non utilizzate o sottoutilizzate? Si, quelle da cui, anni fa, ci si era dovuti frettolosamente trasferire…

 

Niente da riferire sugli obblighi collegati al decreto Ronchi (chi era costui?) e promesse da marinaio sul potenziamento del sistema ATAC. E poi, la ciliegina sulla torta delle serafiche minacce della Ferraiuolo di far svolgere, sulla scorta di arcaiche disposizioni, tutte le riunioni sindacali dopo l’orario di lavoro (quale, di chi?).

 

Insomma, non disturbare il conducente, soprattutto quando quest’ultimo non ha le idee chiare.

 

Per quel che ci riguarda, se non si dà informazione sarà necessario fare controinformazione e, certo, sull’insieme più generale delle spese.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni