Lazio - Territorio, Tutto il resto aspetti ...

Occorre chiudere la trattativa sulle particolari posizioni del 2008.

Tutto il resto aspetti …

 

Roma -

Mercoledì 19 Gennaio 2011 si è tenuta presso la Sala riunione dell’ufficio provinciale dell’Agenzia del Territorio di Roma, la trattativa sindacale per discutere del nuovo orario di apertura al pubblico della Sala visura Catastale (dalle 8:00 alle 12:30) e della definizione dell’accordo per le particolari posizioni relative all’anno 2008.

 

Vi informiamo che la trattativa ha portato ad un nulla di fatto a causa di alcune organizzazioni sindacali.

 

Quando si tratta di erogare compensi o indennità che i lavoratori dovevano avere già in tasca da molto tempo, ecco che puntualmente arriva il rinvio. Una volta per colpa dell’Amministrazione (come sta accadendo in questi giorni per il pagamento dell’ indennità di professionalità dell’ anno 2009 ) altre volte a causa delle pregiudiziali messe da alcune sigle sindacali.

 

Se dietro a questi blocchi ci fosse una “strategia sindacale” capace alla fine di far giungere a migliori risultati aspettando un tempo accettabile, non avremmo nulla da eccepire, ma quando ciò accade per far leva sull’Amministrazione per accaparrarsi posti di “prestigio” noi a questo gioco non ci stiamo e siamo qui a denunciarlo.

 

L’organizzazione del lavoro per determinare chi ricoprirà alcuni incarichi funzionali, tema importante e scottante, non può essere affrontato in fretta e soprattutto non deve diventare una pregiudiziale alla chiusura di altri accordi che, nel caso specifico, hanno portato a dilatare il pagamento per le particolari posizioni del 2008 , che i lavoratori aspettando da ben 2 anni.

 

Ovviamente noi per primi abbiamo tutto l’interesse a discutere di certe tematiche come l’organizzazione del lavoro e dei conseguenti processi lavorativi che interessano i lavoratori ma certo non ci appassioniamo al mercato dei responsabili delle unita operative come invece fanno altre sigle sindacali.

 

Preferiamo affrontare certi temi con calma e trasparenza per tutelare l’interesse di tutti e non solo di alcuni. Quindi ribadiamo ora e sempre la nostra contrarietà a veti o baratti di questo genere, in modo particolare in momento cosi delicato dove occorre garantire salario e diritti e non privilegi.

 

Per questo abbiamo chiesto all’ Amministrazione di chiudere al più presto l’accordo sulle particolari posizioni 2008 e mandare in pagamento le indennità spettanti ai lavoratori. In un secondo tempo cercare un accordo che non aumenti i carichi di lavoro degli operatori della sala visura cercando di garantire il più possibile le esigenze dell’ utenza.

 

Ricordiamo inoltre dell’importanza di un confronto diretto che realizzeremo presto con un assemblea dei lavoratori organizzata da USB Agenzie Fiscali con la partecipazione del referente nazionale delle Agenzie Fiscali.

 

Scarica il comunicato in fondo alla pagina.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni