Liguria - Territorio: incontro in Dr, le nozze coi fichi secchi

Genova -

Ancora una volta, come ogni anno, si è ripetuto il consueto incontro di inizio anno in Direzione Regionale, però questa volta, le novità presentate in Liguria sono state davvero tante.

 

Intanto è cambiato il direttore regionale, il direttore dell’ufficio provinciale di Genova e presto ci sarà la nomina del nuovo direttore della sede di Imperia.

 

Altra novità, se di novità possiamo parlare, è l’introduzione nel sistema agenziale degli effetti del decreto legislativo 150/2009, meglio noto come legge Brunetta, con particolare enfasi sulle norme che riguardano la funzione disciplinare con esempi di infrazioni e sanzioni corrispondenti.

 

Si è discusso sui nuovi e maggiori poteri assegnati al dirigente, ma sostanzialmente la riunione voleva sottolineare come, citiamo testualmente, “la musica è cambiata”.

 

La musica dovrebbe essere cambiata per tutte le novità che il decreto impone ai direttori e ai lavoratori.

 

La musica dovrebbe essere cambiata per gli obiettivi sempre più sfidanti.

 

La musica dovrebbe essere cambiata per meriti, demeriti e premi.

 

RdB ha evidenziato come invece la musica non sia cambiata affatto per ciò che riguarda il benessere organizzativo dei lavoratori:

 

-         Progressioni economiche ferme da anni

-         Progressioni di carriera bloccate

-         Chiusura delle sedi delle Conservatorie

-         Risorse economiche insufficienti per finanziare il fondo per il personale

 

Su tutto questo la musica non è affatto cambiata e le parole di concordia e stimolo a partecipare al cambiamento più che una dolce sinfonia ai lavoratori potrà apparire come un fracasso assordante.

 

Ancora una volta, come ogni anno, si è ripetuto il consueto incontro di inizio anno in Direzione Regionale.

 

Ancora una volta, come ogni anno, si è ripetuto il consueto refrain di imparare a fare le nozze con i fichi secchi.

Sorridendo.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni