Lombardia - Parte la protesta dei lavoratori per il rinnovo dei contratti

Bergamo -

Le lavoratrici ed i lavoratori delle Agenzie Fiscali di Bergamo il 16 ottobre sono scesi in piazza per sostenere la protesta nazionale di USB per il rinnovo contrattuale che vedeva impegnati un migliaio di lavoratori a protestare a Roma sotto i palazzi del potere, prima in piazza Vidoni sotto la Funzione Pubblica e poi con una manifestazione spontanea e non autorizzata sino a piazza Montecitorio.

 

A Bergamo oltre ai problemi generali si sommano quelli di una dirigenza sorda alle legittime richieste delle RSU. I lavoratori stanchi di aspettare di essere ricevuti dal direttore hanno deciso di volantinare ai passanti le ragioni del loro disagio.

 

Sempre più lo strumento della mobilitazione rimane l'unico sistema per far valere i propri diritti ed è per questo che il 20 novembre USB ha già proclamato lo sciopero generale nazionale del Pubblico Impiego per un dignitoso rinnovo contrattuale respingendo al mittente l'elemosina dei 5,20 euro MEDI lordi a partire dal 2016 che dovrebbero sanare 8 anni di mancato rinnovo contrattuale.

 

FOTO DELL'INIZIATIVA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni