Lombardia - Rialziamo la testa

Milano -

Non ci sono più dubbi: il governo Renzi passerà alla storia come il governo della menzogna.

Ci hanno raccontato che :

  • Avrebbero fatto la faccia feroce all’Europa e invece obbediscono ciecamente al diktat della troika
  • Italia ce la può fare e invece la disoccupazione avanza
  • Avrebbero affrontato il nodo del precariato e invece rendono tutti precari eliminando ogni tutela
  • Che l’art.18 non sarebbe stato toccato e invece si avviano a dargli il colpo definitivo
  • Che avrebbero rinnovato i contratti pubblici e invece sono bloccati per il troppo “grasso che cola”
  • Che gli 80 euro avrebbe dato una scossa all’economia e invece i soldi li hanno presi dai mancati rinnovi
  • Di una p.a. vicina ai cittadini e invece chiudono uffici, tagliano servizi, e mettono in mobilità i lavoratori

 

E intanto la legge di stabilità si appresta a sancire il blocco del contratto per un altro anno mentre nel DEF di quest’estate si paventa il blocco fino al 2020.

 

La vicenda del contratto viaggia insieme ai tetti posti alle nostre retribuzioni (d.l.78/2010 di brunettiana memoria) che comportano la restituzione di decine di miliardi sottratti alla contrattazione che potevano servire per fare una progressione economica per tutti fornendo così un parziale ristoro al mancato rinnovo del contratto.

 

CGIL CISL E UIL hanno alzato da tempo bandiera bianca e ora si definiscono “sbalorditi” per il mancato rinnovo e annunciano manifestazioni/scampagnate di sabato per non disturbare più di tanto il governo che loro hanno appoggiato in toto. La UIL addirittura chiede il rinnovo almeno della parte normativa così da finire dalla padella alla brace delle norme brunettiane.

 

Per questo come USB seguiremo la nostra strada,  non parteciperemo ad assemblee cosiddette “unitarie”, tantomeno all’assemblea del 13 Settembre a Milano, perché noi vogliamo raccontare un'altra storia:

QUELLA DEL 24 OTTOBRE 2014 DOVE IL SINDACALISMO DI BASE SCENDERA’ IN PIAZZA PER UNO SCIOPERO GENERALE DELL’INTERA GIORNATA, SENZA SE E SENZA MA.

 

Ci avvicineremo a quella data con assemblee nei posti di lavoro e con un assemblea REGIONALE a Milano in data 23 OTTOBRE 2014 presso la sala Videoconferenze della Direzione Regionale delle Entrate della Lombardia, posta in Via Manin 1 a Milano

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni