Lombardia - Territorio, grazie a USB soldi entro l'anno?

Lodi -

Nell’ultimo giorno utile, per la contrattazione della ripartizione degli ultimi incentivi relativi al 2009, siamo stati convocati presso l’ufficio provinciale di Lodi.

 

Dopo circa un ora dalla convocazione e diverse telefonate solo il delegato di USB era presente, anche perché presso l’ufficio di Lodi non ci sono più le RSU da ormai circa 2 anni e mezzo. Una situazione assurda che permette al direttore di potersi muovere a suo piacimento senza avere un confronto costante con i rappresentanti dei lavoratori.

 

Nel prospetto di ripartizione dei 15.318 euro, proposto dalla dirigenza, abbiamo notato che alcuni incentivi non coprivano tutte le giornate del 2009 e che alcuni lavoratori non percepivano alcuna indennità. L’intervento di USB è riuscito nell’intento di far riconoscere a ciascuno un indennità anche se limitata a pochi giorni lavorativi. Il risultato finale è che se facciamo una media giornaliera a parte quattro lavoratori che hanno ottenuto circa 50 centesimi di euro a testa al giorno e quattro che ne hanno, invece ottenuto circa 5,50, per tutti gli altri i valori giornalieri sono compresi tra un minimo di 1,32 euro ad un massimo di 4,23 euro lordi giornalieri.

 

Se volete conoscere il dettaglio del vostro pagamento potete scriverci a agenziefiscali@usb.it

 

Abbiamo,poi, chiesto alla dirigenza di conoscere lo stato di avanzamento dei lavori per il raggiungimento degli obiettivi assegnati all’ufficio di Lodi per il 2011. Il direttore si è detto molto soddisfatto, sia per l’accertamento dei fabbricati fantasma, sia per gli obiettivi del lavoro ordinario che di quello straordinario (Anagrafe Immobiliare Integrata), riteniamo quindi che non ci sia motivo di stressare ulteriormente i lavoratori coinvolti che potranno completare tranquillamente il lavoro assegnato, o se in difficoltà, essere aiutati dal personale non ancora coinvolto.

 

Se la direzione regionale, così come avvenuto presso l’ufficio locale, approverà nei tempi stabiliti l’accordo, che ricalca i criteri già utilizzati negli anni precedenti e sempre approvati dall’amministrazione, i lavoratori lodigiani potranno ricevere l’incentivo entro la fine dell’anno.

 

Se l’accordo non fosse stato firmato il 19 ottobre i soldi sarebbero arrivati con un altro anno di ritardo e in tempo di crisi anche pochi biglietti da 50 euro fanno sempre comodo.

 

Speriamo che la partecipazione al rinnovo delle RSU, previsto per l’aprile 2012, sani definitivamente la drammatica situazione dell’ufficio di Lodi in cui i lavoratori non hanno una rappresentanza sindacale liberamente scelta. Come USB siamo pronti a valutare la vostra disponibilità a partecipare alle prossime elezioni inserendovi nelle nostre liste ed aiutandovi a svolgere poi il vostro ruolo di RSU, una volta eletti, fornendovi gli strumenti e tutto l’appoggio necessario per garantire diritti e dignità a tutti i lavoratori rappresentati.

 

Noi crediamo che per cambiare occorre impegnarsi in prima persona con l’aiuto di un sindacato che sappia curare gli interessi dei lavoratori e non quelli dell’amministrazione o peggio, quelli personali.

 

Scarica il comunicato e l'accordo in fondo alla pagina

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni