Lombardia - Territorio, la ripartizione regionale dei fondi 2010 apre le porte alle trattative locali

Milano -

USB ha sottoscritto l’accordo regionale anche se non pienamente condivisibile perché è necessario chiudere urgentemente le trattative per evitare uno slittamento delle procedure che farebbero giungere ad un pagamento troppo differito delle somme dovute.

Si ricorda che l’accordo regionale non è vincolante per gli uffici locali che si devono basare su quello nazionale e che le indicazioni riportate nel verbale regionale possono essere utilizzate a discrezione degli accordi locali.

La volontà è stata quella di allargare il più possibile le maglie dell’accordo inserendo la possibilità, ma non l’obbligatorietà, a veder riconosciute ulteriori figure di responsabilità o di disagio.

Avremmo gradito una divisione delle risorse più corrispondente alle necessità locali piuttosto che da parametri imposti dalla direzione centrale, così come evidenziato nella nota a verbale.

Crediamo che, nella fase di chiusura dell’Agenzia in cui ci troviamo, sarebbe opportuno che la dirigenza non si irrigidisse su podi eurosizioni precostituite e lasciasse piena libertà di intervento alle OO.SS. e le RSU ricordando che il fondo gestisce soldi del personale.

Scarica tabella e accordo in fondo alla pagina

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni