Marche - Entrate, firmato l'accordo sulla mobilità regionale

Ancona -

Sottoscritto il 16 giugno in Direzione regionale Marche un accordo sulla mobilità regionale volontaria che risulta - finalmente - innovativo rispetto al passato.

 

Tra i punti di maggiore interesse, che ci hanno convinti alla sottoscrizione dell'accordo malgrado in questi giorni non corra buon feeling tra noi e l'amministrazione regionale (ci riferiamo alla vicenda dell'apertura straordinaria degli uffici motivata con l'urgenza per la lavorazione di pratiche che si riferiscono al sisma del 1997) segnaliamo:

 

1. l’eliminazione del monte ore di permanenza dei nuovi assunti, che era prima di 2500 ore;

2. la formalizzazione della mobilità cosiddetta “endoprovinciale”;

3. il diritto alla mobilità garantito anche ai distaccati in Direzione regionale.

 

Questi tre punti corrispondono ad altrettante nostre richieste che erano state formalizzate da RdB all'amministrazione proprio all’inizio della trattativa del 16 giugno.

 

Alleghiamo il testo dell'accordo corredato delle note presentate a margine da altre OO.SS. presenti alla trattativa.  

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni