Mobilità volontaria nazionale e stabilizzazione distacchi. Firmati gli accordi, ora cambiamo le regole!

Roma -

Pubblichiamo i due accordi sulla stabilizzazione dei distacchi al 31/12/2011 e sulla mobilità volontaria nazionale 2015-16.

USB ha firmato entrambi gli accordi, dopo averne migliorato i contenuti rispetto alla proposta iniziale dell’amministrazione.



Con questi due accordi si chiude una vicenda, quella relativa ai distacchi, che nei mesi precedenti è stata anche motivo di becere strumentalizzazioni sindacali (come dimenticare il ricatto subito da molti lavoratori distaccati a cui è stata offerta una candidatura alle RSU 2015 per risolvere il loro problema…) e che non corrisponde a un'idea civile di diritto alla mobilità.

La nuova procedura di mobilità volontaria nazionale presenta i soliti punti deboli che abbiamo chiesto di modificare ad esempio aumentando i posti in uscita rispetto alla proposta iniziale e lo scorrimento della graduatoria fino alla copertura di tutti i posti disponibili.

Molto lavoro c’è da fare per assicurare con più trasparenza e maggiore certezza il diritto alla mobilità volontaria nazionale che nella nostra amministrazione è particolarmente sentito per diverse ragioni oggettive.



USB intende costruire con le lavoratrici e i lavoratori la piattaforma contrattuale delle Agenzie fiscali, nell’ambito della campagna di mobilitazione autunnale per chiedere lo sblocco, prima di tutto economico, dei nostri contratti fermi all’ultimo rinnovo del biennio 2007-2009.



Dentro quella piattaforma e con la partecipazione attiva delle lavoratrici e dei lavoratori per costruirla insieme, crediamo si debba proporre anche un nuovo modello di mobilità volontaria, stabile e proporzionato alle reali esigenze delle persone.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni