Niente rallentamenti alle erogazioni del Fondo di Previdenza del Personale del MEF

Roma -

Una nuova mannaia si abbatte sul Fondo di Previdenza del Personale dei lavoratori del MEF attraverso il quale riceviamo, come dipendenti delle Agenzie Fiscali, l'erogazione dei rimborsi per malattie, spese sanitarie e per indennità aggiuntiva del trattamento di fine rapporto.

È notizia di questi giorni, infatti, che l'inchiesta relativa alla c.d. operazione “Cassandra” ha coinvolto, imprenditori, dirigenti ed ex dirigenti delle Agenzie Fiscali e il presidente del Fondo di Previdenza del MEF.

Come USB abbiamo immediatamente scritto al Ministro delle Finanze affinché questi fatti non rallentino o addirittura blocchino le erogazioni programmate e quelle future anche perché è proprio la fine dell’anno il periodo in cui si concentrano maggiormente le richieste di sovvenzione.

Tra l’altro è in corso di emanazione la nuova circolare per l’anno 2020 che chiediamo sia resa pubblica come sempre entro i primissimi giorni del mese di gennaio.

I lavoratori non meritano un ritardo nelle tempistiche di rimborso.

USB PI Agenzie Fiscali

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni