Argomento:

Padova. Dogana. Non ci fermeremo

Padova -

Il personale dell’Agenzia delle Dogane di Padova aderisce all’iniziativa unitaria sindacale di tre giorni d’assemblea in appoggio all’incontro volto a definire il biennio economico scaduto il 31/12/2005,  con l’auspicio che la trattativa sia risolutiva e veda conquistati i quattro punti che i sindacati rivendicano unitariamente.

Una iniziativa di lotta che dura da dicembre 2005 con notevoli sacrifici dei lavoratori.

L’adesione pressoché unanime dei colleghi ha visto la Direzione di questo ufficio affrontare notevoli difficoltà organizzative.

Difficoltà organizzative che hanno avuto in alcuni casi una soluzione che lasciava e lascia trasparire la volontà della Direzione di vanificare una sacrosanta lotta di rivendicazione contrattuale. Atteggiamenti che servono solo a creare disagio nel rapporto con la Direzione ed il singolo collega che, aderendo alla protesta, dovrebbe vedere l’Amministrazione affrontare in modo diverso le necessità organizzative dell’Ufficio. Comportamento che rischia di inasprire i rapporti con il personale, non far fronte alle necessità organizzative e raccogliere solo forte dissenso dall’utenza.   

E’ spiacevole per tutti creare simili disagi ma c’è da comprendere che sono trascorsi ben due anni, ed è di conseguenza scaduto il biennio economico, senza la minima volontà dell’Amministrazione di trovare una soluzione. In questo momento dovremmo discutere del nuovo CCNL ed invece rischiamo di perdere una tornata contrattuale con un conseguente disagio economico e normativo.

Con il presente documento si fa appello a questa Direzione di non assumere iniziative che logorano i rapporti con il personale, tendenti esclusivamente a vanificare una lotta sacrosanta e senza comunque risolvere i problemi organizzativi dell’ufficio

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni