Piemonte, Entrate: emergenza front-office e protocolli sulla sicurezza covid-19

Torino -

Nell'ambito delle trattative provinciali sui protocolli sulla sicurezza, USB ha sollecitato l'Amministrazione nel porre in essere misure organizzative adeguate a fronteggiare la difficile situazione degli uffici territoriali. 

Il riferimento particolare é al personale dei front-office, che sta subendo gli effetti di una contraddizione ormai palpabile: garantire le esigenza di sicurezza dei lavoratori a fronte di un aumento dell'utenza, in condizioni di critica carenza di personale.

 

Di seguito la richiesta inviata:

                                      Ai Direttori Provinciali

                                      Al Direttore dell’Ufficio Territorio di Torino

                        e, pc  Alle Relazioni Sindacali Direzione Regionale Piemonte

                                  

 OGGETTO: Richiesta dati su piante organiche di UU.TT. e front-office

Nella giornata del 19 maggio scorso abbiamo siglato il Protocollo di Intesa Regionale su sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro, ritenendo opportuno dare un quadro di riferimento in materia a tutti gli uffici del Piemonte. Tale protocollo integra il Protocollo Nazionale del 03 maggio tra Amministrazione e USB.

La fase attuale vede i tavoli di confronto provinciale impegnati nell'implementare il protocollo regionale con misure organizzative, di prevenzione e sicurezza che tengano conto delle specificità territoriali. Tra le problematiche emerse è di particolare rilievo la difficile situazione dei front-office, alle prese con un progressivo aumento dell'utenza.

Gli Uffici territoriali scontano una grave carenza di personale dovuta al piano dei pensionamenti tuttora in corso. Alla luce della fase attuale tale aspetto può quindi porre criticità nel garantire rotazioni adeguate per gli operatori degli sportelli, per tutti quegli UU.TT. dove le Direzioni Provinciali hanno richiesto aumento delle aperture o del lavoro in presenza.

Segnaliamo, inoltre, come le problematiche legate all'aumento del pubblico e alla carenza di personale stiano già ponendo criticità serie presso diversi uffici territoriali, anche sul piano del sovraccarico lavorativo.

Pertanto al fine di verificare le possibilità attuative dei protocolli provinciali e ragionare su eventuali misure organizzative differenziate, struttura per struttura, si chiede di conoscere la consistenza numerica del personale dei singoli Uffici territoriali ed in particolare dei front-office. Nel merito si chiede anche di conoscere il numero dei lavoratori "fragili" o conviventi con persone ultraottantenni, con il ruolo di operatore di front-office, che non possono svolgere lavoro in presenza.

Segnaliamo che tale richiesta è già stata avanzata presso talune Direzioni Provinciali, in sede di Tavolo Regionale tecnico permanente il 12 giugno, in sede di incontro Regionale il 16 giugno. Riteniamo che la conoscenza dei dati richiesti sia in tale fase un elemento di valutazione necessario per la parte sindacale.

In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.

Torino, 16 giugno 2020

Coordinamento Regionale Agenzie Fiscali USB PI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni