Piemonte - Entrate, pausa caffè "sostenibile"

Torino -

Da qualche giorno nelle macchinette distributrici di bevande degli uffici del Piemonte sono comparsi i bicchieri compostabili.

La paletta, come si vede dalla foto, è ancora di plastica ma contiamo nel progressivo adeguamento anche per questo aspetto!

Come USB avevamo scritto il 13 novembre alla Direzione Regionale Piemonte chiedendo il rispetto del contratto di appalto attualmente in vigore, finora non rispettato, che prevede che bicchieri e palette siano compostabili:

“Nell’ottica di promuovere la riduzione della plastica, si chiede a codesta Amministrazione che si faccia parte attiva nell’esigere il rispetto del contratto di appalto da parte delle società che gestiscono i distributori di bevande e snack negli uffici.

Più precisamente, alla O.S. scrivente risulta la previsione contrattuale secondo cui i bicchieri e le palette dovrebbero essere, a parità di costi delle bevande, in materiale compostabile. Ad oggi, tuttavia, sono erogati in plastica e pertanto a forte impatto ambientale.

La risposta della DRE che rinviava il problema e spostava l’attenzione sulla mancanza di un idoneo sistema di smaltimento dei rifiuti non ci aveva soddisfatti e avevamo scritto nuovamente il 02 dicembre:

“La scrivente Organizzazione sindacale chiede che, nelle more dell’attivazione della raccolta differenziata per tutti gli uffici, ovviamente necessaria, codesta Amministrazione:

- chieda al fornitore il rispetto dell’appalto, fornendo tutti i distributori di bicchieri e palette compostabili, senza ulteriori rinvii e senza oneri aggiuntivi;

- laddove la raccolta differenziata sia già attiva, fornisca gli uffici di idonei cestini e predisponga la nuova cartellonistica;

- informi correttamente i colleghi/colleghe sul corretto smaltimento (a seconda che la raccolta sia o meno attiva).

Da quanto tempo bicchieri e le palette avrebbero già dovuto essere compostabili?

Perché non si è vigilato per la corretta esecuzione di un contratto di appalto che riguarda tutta Italia?

Quanta plastica in tutti questi anni si sarebbe potuta evitare?

L’impegno per la tutela dell’ambiente non è un hobby da salotto e non basta qualche articolo sui temi green sulla nostra home page per mettersi la coscienza a posto.

Occorre un impegno concreto e come USB lo abbiamo appena dimostrato.

La prossima sfida è premere affinché anche il problema del corretto smaltimento dei rifiuti sia risolto!

Se nei prossimi rifornimenti i bicchieri e le palette non saranno sostituiti con materiale compostabile (o se rilevate delle criticità nella raccolta differenziata), segnalatelo a USB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni